Noi mamme e bebè ancora per la TIN, al via una raccolta fondi

Noi mamme e bebè ancora per la TIN, al via una raccolta fondi

Sono state le prime a denunciare l’inaccettabile chiusura della TIN del San Giovanni di Dio di Crotone, sono state le prime a lanciare sui social e non solo appelli per “salvare” il reparto e sono le prime ad impegnarsi concretamente per sostenerne la riapertura.

Le donne dell’associazione Noi mamme e bebè presentano l’iniziativa dal titolo “Un dono per il nostro futuro” a favore del reparto di neonatologia del nosocomio crotonese.

«Da anni – scrive Vittorio Zurlo – l’associazione è vicina al reparto che a causa della mancanza di personale ha attraversato momenti difficili che hanno portato alla chiusura della Tin e alla sospensione delle attività ambulatoriali. Ad oggi le condizioni di lavoro dei medici del reparto sono migliorate grazie all’arrivo di 2 medici specializzandi la cui presenza ha permesso di garantire una turnazione più efficiente .
Ma per la riapertura della TIN occorre velocizzare la formazione dei medici specializzandi giunti in reparto fino al completamento dell’organico che dovrebbe avvenire nei prossimi mesi. A questo scopo da venerdì partirà una raccolta fondi destinati all’acquisto di un manichino didattico per l’apprendimento della rianimazione su prematuro . L’associazione destinerà il ricavato della campagna di tesseramento e promuoverà una raccolta fondi attraverso alcuni salvadanaio posti nelle attività commerciali della città. Un piccolo dono per il bene di tutti i bambini». L’associazione ha anche lanciato l’hashtag #noimammeperlatin