Notte prima degli esami, da domani maturandi in aula

Notte prima degli esami, da domani maturandi in aula

Ed eccola arrivata la tanto attesa “notte prima degli esami”. Notte di attesa, di emozioni, notte di autori e formule, notte di cambiamenti. La maturità 2020 rimarrà sicuramente nella storia. Domani gli studenti dell’ultimo anno della scuola superiore di secondo grado torneranno in aula, dopo settimane di lezioni a distanza, di pianti e mancanze, di aspettative e preoccupazioni.

Lo faranno in sicurezza come ha più volte ribadito in questi mesi la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, ma lo faranno senza poter assaporare quelle emozioni che da quando ne abbiamo memoria, segnano la fine di un percorso, l’arrivo ad un traguardo e un nuovo inizio: la tanto attesa maturità. Nessun totoesame sulle tracce, non ci sarà l’attesa fuori dal portone aspettando il suono della campanella, non ci saranno gli abbracci, le mani strette, quei baci sfuggenti prima di sedersi e iniziare.

L’emergenza sanitaria ha davvero sconvolto le vite di tutti e tanto ha tolto ai giovani anche la gioia di vivere un momento che nel bene e nel male segna quel passaggio alla vita da grandi! Gli esami, come già anticipato e spiegato anche sulle pagine dle nostro giornale, saranno solo in forma orale e avranno inizio alle 8;30. I crediti e il voto finale si baseranno sul percorso realmente fatto dagli studenti. Per dare il giusto peso al percorso scolastico, il credito del triennio finale è stato rivisto: potrà valere fino a 60 punti, anziché 40, come prima dell’emergenza.

Al colloquio orale si potranno conseguire fino a 40 punti. Il voto massimo finale possibile resta, infatti, 100/100. Si potrà ottenere la lode. La prova orale si svolgerà in presenza davanti a una commissione composta da sei membri interni e un Presidente esterno. Ciascun candidato discuterà, in apertura di colloquio, un elaborato sulle discipline di indirizzo, trattando un argomento concordato che sarà assegnato dai docenti. Seguirà la discussione di un breve testo studiato durante l’ultimo anno nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana.

Saranno poi analizzati materiali, coerenti con il percorso fatto, assegnati dalla commissione. In chiusura, saranno esposte le esperienze svolte nell’ambito dei Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento e accertate le conoscenze relative a “Cittadinanza e Costituzione” secondo quanto effettivamente svolto dalla classe. E allora buonanotte ai maturandi 2020.