Oddo: «Dobbiamo uscire da questo momento negativo»

Oddo: «Dobbiamo uscire da questo momento negativo»

Il tecnico così alla vigilia della sfida xinttk

Torna nuovamente in campo il Crotone di Massimo Oddo che sarà impegnato nella giornata di domani, domenica 23 dicembre nel posticipo serale in programma allo Stadio “Ciro Vigorito” in casa del Benevento. Il tecnico pitagorico in mattinata ha preso la parola nella conferenza stampa di vigilia.

«Al di la del valore di questa gara è oggettivo che siamo in un momento negativo in termini di risultati quindi la prima partita che ci vedrà uscire vincitori sarà la partita dopo la quale potremo dire di poter ripartire. Stiamo continuando a lavorare cercando di limare gli errori che ci fanno perdere le partite, abbiamo perso punti per errori grossolani. L’unica cosa che possiamo fare sul campo è cercare di migliorare le cose buone fatte e cercare di limitare gli errori con maggiore attenzione ai dettagli, che sono poi quelli che fanno la differenza».

Nella trasferta di Benevento il Crotone dovrà fronteggiare alcune assenze.

«Non ci sarà Curado, Benali non è ancora pronto anche se si sta allenando con la squadra, vediamo se portalo in panchina o meno, Nalini invece si è allenato tutta la settimana, per il resto sta rientrando gradualmente e sarà a disposizione. Marchizza è fermo, Sampirisi c’è mentre Vaisanen sarà squalificato. Non avere la rosa a disposizione riduce le possibili scelte, anche Faraoni ha preso una botta sul piede quindi dovremo valutare lo stato di salute. Vorrei in campo giocatori che stanno bene fisicamente e bene anche di testa, vedremo…».

Un lavoro che non poggia solo sull’aspetto atletico ma anche su quello prettamente mentale.

«Quando le cose non vanno bene in termini di punti tutto pesa di più di quello che in realtà è, ovviamente siamo tutti arrabbiati perchè oggettivamente abbiamo fatto pochi punti in classifica ma quello che mi conforta e vedere cose positive oltre a quelle negative. Vedo una squadra che piano piano inizia a capire determinate cose, ci vuole del lavoro e bisogna creare una mentalità vincente, a volte ci riesci a volte no, contro il Venezia non ci aspettavamo il cambio di modulo e una difesa a cinque elementi, quindi spiegare una cosa del genere in pochi minuti prima della gara è diverso che farlo sul campo».

Un Crotone che andrà in campo a Benevento con uno spirito rinnovato.

«Io guardo il momento e quello che conta è il presente, dobbiamo uscire da questo momento e abbiamo le capacità di farlo, siamo in difficoltà per le tante assenze che abbiamo ma siamo consapevoli di poter fare una grande gara e fare risultato a Benevento a patto che si eliminino quegli errori di sufficienza che ci impediscono di vincere le partite»