Pallamano Crotone: la squadra di Cusato vince in trasferta e mantiene la seconda posizione

Pallamano Crotone: la squadra di Cusato vince in trasferta e mantiene la seconda posizione

Un Crotone risoluto e convincente concede il bis e mantiene la seconda piazza in classifica. Dopo il successo di quindici giorni fa a Putignano i rossoblù si ripetono con pieno merito ed espugnano anche il non facile campo dell’Andria, al termine di una gara condotta a senso unico che conferma il buon periodo di forma attraversato dai pitagorici. Alla vigilia del match si temevano la velocità nelle ripartenze e la qualità del gioco offensivo praticato dai pugliesi. Ma le contromosse operate da mister Cusato e l’ottima interpretazione tecnico-tattica dei suoi ragazzi hanno disinnescato sin dalle prime battute di gioco le potenzialità di un avversario che, di fatto, non è mai riuscito a contrastare il passo imposto da Gentile e compagni.

Il Crotone parte subito forte e dopo 20’ conduce per 13-5: la difesa arcigna e coesa, con Mariano e Gentile protagonisti più evidenti, contrasta con efficacia il mancino Marmo ed innesca i ripetuti contropiede nei quali, a turno, si fiondano Jordy e compagni. Anche in attacco l’approccio rossoblù è quello giusto, grazie ad una circolazione di palla ragionata e ben basata sui fondamentali di gioco. Perri, Nesputo e Berlingeri trovano sistematicamente il tiro dai sei metri e la prima frazione di gara si chiude con i crotonesi in vantaggio per 20 a 9, un parziale importante che va oltre ogni rosea aspettativa della vigilia. Nel secondo tempo mister Colasuonno opta per una difesa più profonda che inizialmente ben si oppone alle giocate dei calabresi. Ma, apportate le giuste correzioni e con Loguarro in formato saracinesa, il Crotone riprende la sua marcia e, con essa, anche il vantaggio sull’avversario continua ad aumentare.

Al 45’, sul risultato di 29-14, i crotonesi tirano il fiato e un Andria mai domo ne approfitta per mettere in evidenza le qualità indiscusse di cui dispone. Ma con il subentro di Lucente in primis e dei vari Vrenna, Riganello, Caristo e Menzano, i crotonesi tengono botta alla ritrovata veemenza dell’avversario. La gara scivola senza particolari patemi ed il risultato finale di 34-24 per i calabresi è espressione fedele di quanto visto in campo. Tutti bravi i ragazzi del presidente Giaquinta, non è facile scegliere i migliori in campo anche se le 14 marcature di Jordy e la prestazione a tutto campo di un ritrovato Mariano meritano la lode. Marmo e A. Zagaria i più incisivi tra i giovani atleti di mister Colasuonno. Adesso il calendario prevede un lungo stop: si tornerà a giocare il 23 aprile contro l’Altamura al Palakrò. Ma trattasi di una pausa apparente che consentirà allo staff guidato da mister Cusato di lavorare con immutata intensità in previsione del rush finale.

Un mese di riposo adesso e poi appuntamento al 23 aprile, in casa, con l’Altamura Fasano.

FIDELIS ANDRIA – PALLAMANO CROTONE 24-34 (9-20)

ANDRIA: Palmisano (1), A. Zagaria (6), Marmo (6), Di Liddo, Del Giudice (1), Santovito (2), Cavaliere (2), Giorgio, Terlizzi (2), Dentico, Leonetti, E. Zagaria, Sipone (1), Tesse, Cannone (2), Pistillo (1). ALLENATORE: Colasuonno

CROTONE: Lo Guarro, Jordy (14), Nesputo, Mariano (8), Perri (5), Gentile (4), Berlingeri (1), Lucente (2), Vrenna, Caristo, Riganello, Menzano. ALLENATORE: Cusato

ARBITRI: Merone e Iele di Benevento