Pallamano: il Crotone spreca, e perde nella prima casalinga

Pallamano: il Crotone spreca, e perde nella prima casalinga

La partita dei rimpianti, dopo la prima persa in trasferta, in casa del Conversano. Una Pallamano Crotone sprecona ieri al PalaKrò, decine di palloni persi e gol facili sbagliati dalla sei metri, non permettono ai padroni di casa di avere la meglio su una buona Pallamano Fasano del tecnico Castrolla. Una partita giocata male nella quale è mancata la lucidità anche nelle cose più semplici, specie nel secondo tempo. L’ingenuità non permette neanche di sfruttare la costante superiorità numerica. Bravi a prendere il fallo, meno ad attaccare con un uomo in più e trovare gli spazi per andare a tiro, ancora meno alla conclusione. Nonostante tutto è riuscita a tenere botta anche se perdere così, per demeriti propri fa male.

Assenza pesante in casa Crotone con Nesputo che nell’ultimo allenamento ha accusato  una distorsione alla caviglia destra. Bel problema per il tecnico Antonio Cusato che deve adattare giocatori in ruoli non propri. La squadra ospite invece può contare su alcuni giocatori dall’altissimo tasso tecnico individuale visto che giocano anche con la prima squadra in serie A.

Partita equilibrata per tutto il primo tempo con le squadre che restano attaccate nel punteggio. Negli ultimi cinque minuti i padroni di casa hanno provato ad allungare e si sono portati avanti di due. Poi però come spasso succede viene il braccino e invece di continuare ad essere martello la Pallamano Crotone diventa incudine. Nella fase cruciale della gara la lucidità di abbassa e si commettono degli errori di un’ingenuità pazzesca. La squadra giovane paga anche in questo. Palloni persi, cambi effettuati troppo lentamente, tiri sbagliati danno fiducia al Fasano che negli ultimi secondi del primo tempo opera il sorpasso.

Il brutto momento della Pallamano Crotone non finisce nell’intervallo, ma prosegue anche nella seconda frazione di gioco, si perdono palloni con una banalità imbarazzante, la scaltra formazione pugliese sa come approfittarne e si porta a più cinque. L’orgoglio in casa Crotone non manca, la squadra ci prova, mette in campo tutto quello che ha ma lo fa in maniera confusa e scriteriata. Prova ad avvicinarsi arriva a meno due, ma la Pallamano Fasano sa come tenerla a debita distanza. Così fa male, unica nota positiva è il minutaggio accumulato dai più giovani.

Appuntamento a domenica prossima, sempre in casa presso il PalaKrò, con il Putignano,

Pallamano Crotone – Pallamano Fasano: 22 – 25   (Risultato pt: 12 – 13)

PALLAMANO CROTONE: Lo Guarro, Perri 4, Fiorenza 2, Riganello, Gentile 3, Calabrese 6, Mariano 7, Lucente, Vrenna, Menzano, Scida, Berlingeri, Malena. All.: Cusato.

PALLAMANO FASANO: Sibilio, Mazzarelli, Vinci, Boggia 3, Rizzi, Pignatelli 9, Intini 3, Lapadula 4, Ciaccia, Di Carolo 5, Mileti, Vinci 1. All.: Castrolla.

ARBITRI: Lo Russo A. e Lo Russo P. di Fasano