Pallanuoto – L’Ischia in Serie A2, niente da fare per la Rari Nantes Crotone: “Il nostro sacrificio vale tre volte”

Pallanuoto – L’Ischia in Serie A2, niente da fare per la Rari Nantes Crotone: “Il nostro sacrificio vale tre volte”

Finisce oggi presso la Piscina Scandone di Napoli  il percorso della Rari Nantes Crotone di mister Francesco Arcuri con la gara di ritorno play off. Sconfitta sabato scorso presso la Piscina Olimpionica di Crotone per 7-14 contro la forte Marina Ischia Club, e oggi ko di misura in casa dell’avversaria che ha festeggiato la promozione in Serie A2, nonostante il buon avvio di partita dei rossoblù, che ha dominato l’avversario. Ha deciso, a 23 secondi dalla fine, il rigore realizzato da Giuseppe Barberisi.

Abbiamo dimostrato con il cuore, con l’intelligenza, i muscoli, di mettere sotto l’Ischia – ha commentato al termine del match il presidente della Rari Nantes Crotone Vincenzo Arcuri –  abbiamo reagito alla grande alla sconfitta di sabato scorso e li abbiamo messi sotto durante la partita. Complimenti a loro che sono riusciti a venirne fuori alla fine con i due goal”.

Tanti viaggi da più di un anno, e mai un allenamento colletitvo per l’anno sportivo che si è concluso con la vetta della classifica di Serie B girone 4 e i play off. “Non c’è  sacrificio se non dimostrassimo con l’educazione il nostro essere. Crotone è la provincia più piccola d’Italia, con pochi servizi, ma il nostro lavoro vale tre volte. Complimenti all’Ischia che ci ha creduto, se lo merita, ci riproveremo anche noi il prossimo anno e da domani penseremo a come programmare il futuro. Sarebbe utile che ci fosse educazione tra tutti nel mondo della pallanuoto, anche perchè è uno sport che sta scomparendo. Poi  quello che succede sott’acqua, rimane sott’acqua. Ma bisogna avere anche l’opportunità di poter spiegare le cose”.

Poi ha concluso: “Torniamo a Crotone sapendo che abbiamo vissuto un’esperienza unica, ma ci riproveremo senza dubbio”.

Danilo Ruberto