Pallavolo, la Poseidon Crotone al vertice della classifica

Pallavolo, la Poseidon Crotone al vertice della classifica

Pallavolo – Al giro di boa come sempre si tracciano i i bilanci provvisori e per la Poseidon Crotone non può che essere positivo ad iniziare dal campionato di serie B dove dopo 13 partite si ritrova al 2 posto in classifica a soli 3 punti dalla vetta e con tutto un girone di ritorno da giocare e dove cercherà di coprire tutto il margine di miglioramento che la squadra possiede. Ed ancora di più dopo il nuovo ingresso nello scacchiere nel reparto centrali di Isa Kus, una conoscenza della società considerando i trascorsi molto positivi negli anni passati che cercherà di alzare il tasso tecnico della squadra per renderla ancora più competitiva verso il grande traguardo che si chiama promozione in B1.

Dopo 13 gare non ci si può nascondere, la squadra costruita ad inizio anno è cresciuta giorno dopo giorno e inanellando ben 11 vittorie e solo 2 sconfitte sui campi della capolista zafferana 3/2 e a Caltanissetta per cui dalla prossima trasferta di Erice inizierà un nuovo percorso per le sirene di mister Pietro Asteriti, il quale fa un’ analisi del movimento pallavolistico, dando qualche numero impressionante ma che fa capire di cosa stiamo parlando: 114 partite ufficiali calendarizzati fino a questo momento dove ancora all’appello mancano i calendari under 13 maschili e femminili e tutte le secondi fasi di tutti i campionanti che vuol dire arrivare oltre le 150 partite ufficiali che sanno di record non solo regionale.

Un movimento femminile che gode di ottima salute con centinaia di praticanti e sopratutto decine di squadre che giocano campionati agonistici, dove spicca la 1 divisione femminile e tutti gli under da 14,16,18  tutti nelle zone alte di classifica e pronte per le fine della regalar season e i playoff che valgono il titolo territoriale e l’accesso alle finali regionali.

Lo stesso per il movimento maschile con la squadra di 1 divisione addirittura al 2 posto con al seguito tutti gli under 15,17,19 alle loro prime esperienze ma che si difendono bene contro corazzate ben più esperte.

Tutto questo è possibile grazie alla società che tra mille difficoltà riesce a mettere nelle migliori condizioni atleti e tecnici per portare a termine un grande progetto anche ambizioso e sempre in evoluzione, non ultimo la trasformazione del Palakrò in doppio campo di gara omologato dalla federazione per poter svolgere campionati ufficiali, che vedrà proprio sabato 28 alle ore 18 l’inaugurazione di questo nuovo modo di disputare campionati, in contemporanea e su due campi.