Parco Nazionale della Sila: al soccorso alpino arriva materiale tenico

Parco Nazionale della Sila: al soccorso alpino arriva materiale tenico

Continua l’impegno del Parco Nazionale della Sila che investe nel Soccorso Alpino e Speleologico Calabria (SASC) da sempre impegnato negli interventi di estrema urgenza in ambiente montano e impervio sul territorio dell’area protetta.

Nella giornata di ieri, presso la sede dell’Ente Parco a Lorica, alla presenza del suo Presidente, Francesco Curcio, e di Giacomo Zanfei, Presidente del SASC, è stata consegnata una importante fornitura di materiale tecnico per il soccorso in ambiente impervio.

Presenti alla consegna del materiale Barbara Carelli, Direttore facente funzioni del Parco della Sila, Leo Vadalà, Vicepresidente Vicario del SASC e tecnici della Stazione Alpina Sila Lorica.

Il contributo, frutto della grande sinergia tra le parti, rientra nell’ambito di un significativo Protocollo d’Intesa relativo al progetto “MONTAGNA SICURA”, che ha come obiettivo il miglioramento della sicurezza dei fruitori del territorio del Parco Nazionale della Sila e la realizzazione di eventi informativi e divulgativi per la sensibilizzazione sui temi della prevenzione degli infortuni alpinistici, speleologici, escursionistici e alla cooperazione per la realizzazione di iniziative di formazione sulla sicurezza.

Il materiale tecnico sarà distribuito a tutti i tecnici che operano nell’area del Parco della Sila e nello specifico alle Stazioni Alpine Catanzaro, Sila Camigliatello e Sila Lorica.