Parte lo studio da Crotone per valutare l’impatto del lockdown nei ragazzi delle scuole medie

Parte lo studio da Crotone per valutare l’impatto del lockdown nei ragazzi delle scuole medie

Crotone – Il mondo della scuola è uno dei settore che maggiormente ha risentito della emergenza pandemica che ha investito il paese. L’associazione “Milton Erickons”, in collaborazione del Comune di Crotone e con la Provincia di Crotone, intende proporre, con il coinvolgimento degli istituti scolastici superiori, uno studio per verificare l’impatto del lockdown dal punto di vista psico – fisico, scolastico e socio relazione sugli studenti.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa, che si è tenuta nella Sala Giunta, ed alla quale hanno partecipato l’assessore alla Pubblica Istruzione Rachele Via e il presidente della “Milton Erickon” Carlo Sestito.

Come è stato illustrato l’emergenza pandemica ha messo a dura prova l’intera popolazione ed in particolare i giovani. L’associazione ha già monitorato le conseguenze del periodo di lockdown sui bambini e sugli adolescenti: disturbi del sonno, attacchi d’ansia, aumento dell’irritabilità: sono i sintomi più frequenti di cui hanno sofferto.

L’Associazione intende approfondire il percorso attraverso una indagine la cui finalità è quella di tracciare un quadro della tipologia dei problemi riscontri in relazione alle restrizioni dovute alla pandemia con particolare riferimento alla popolazione studentesca della provincia di Crotone. La ricerca sarà strutturata individuando destinatari diretti (studenti delle scuole superiori) ed indiretti (insegnanti e famiglie) attraverso strumenti di indagine come questionari e testi psicodiagnostici. Alla presentazione di questa mattina sono intervenuti anche dirigenti e docenti delle scuole cittadine.