Per Sergio Torromino (FI) si aprono le porte di Montecitorio

Per Sergio Torromino (FI) si aprono le porte di Montecitorio

Sergio Torromino diventa deputato della Repubblica ereditando il posto che è stato della Santelli, oggi Governatrice della Calabria. L’imprenditore crotonese, coordinatore provinciale di Forza Italia, per entrare a Montecitorio ha dovuto attendere la decisione di Domenico Giannetta, primo dei non eletti nella lista di Forza Italia – collegio Sud, che è stato anche eletto in Consiglio regionale e che, proprio in questi giorni, ha sciolto le riserve optando per palazzo Campanella. Per Torromino, quindi, si aprono le porte di Montecitorio.

«La nomina a deputato mi riempie di orgoglio, – ci ha dichiarato il neo deputato crotonese – ma soprattutto sento forte la responsabilità verso il mio territorio, che rappresenterò con onore in parlamento, portando in alto il nome della nostra nostra provincia e della Calabria tutta. Da oggi inizia una nuova fase per Crotone, nella quale chiedo la collaborazione e la vicinanza di tutte le forze produttive ed economiche, oltre che delle associazioni e dei cittadini tutti, affinché insieme si riesca ad incidere con fermezza e decisione sul futuro prossimo della nostra provincia. Stesso appello rivolto ai collegi parlamentari con la consapevolezza che l’Unione fa la forza, aldilà delle ideologie di partito, siamo tutti mossi da un unica missione e, la politica deve essere lo strumento cardine affinché si possano risollevare la sorti della Calabria e del Crotonese. Questa sarà la mia missione per la quale Lavorerò con dedizione senza risparmiarmi in sinergia con colleghi deputati e senatori calabresi».