Pesticidi, l’Unione Europea valuta il dimezzamento entro il 2030

Pesticidi, l’Unione Europea valuta il dimezzamento entro il 2030

La Commissione europea propone il divieto di uso di pesticidi nei parchi cittadini e obiettivi vincolanti a livello Ue e nazionale per dimezzarne l’uso entro il 2030 rispetto al 2015-17, incentivando i metodi alternativi.

A riportarlo è Ansa.It

Il target è duplice e riguarda l’uso e il rischio (con riferimento cioè alle sostanze più pericolose) dei pesticidi. Bruxelles vuole rendere più stringente il principio dell’uso dell’agrochimica come soluzione di ultima istanza obbligando gli agricoltori a utilizzare misure di prevenzione e lotta biologica ai parassiti.

Le misure proposte includono anche la tenuta dei registri obbligatori per gli agricoltori e gli altri utenti professionali. Inoltre, gli Stati membri devono stabilire norme specifiche per le colture che individuino le alternative da utilizzare al posto dei pesticidi chimici.