Pizza World Cup 2021: è crotonese uno dei migliori pizzaioli al mondo

Pizza World Cup 2021: è crotonese uno dei migliori pizzaioli al mondo

Salvatore Torromino sul podio nella categoria "senza glutine" nella rassegna di Roma

L’arte della pizza, un mestiere antico che attinge i suoi segreti alla tradizione e all’innovazione. La città di Crotone può contare su un valido rappresentante in giro per il mondo, si tratta del giovane Salvatore Torromino pizzaiolo non solo per mestiere ma soprattutto per amore di questa nobile arte. Un figlio di questa terra che dopo l’esperienza in Australia ora lavora in Francia.

Oggi, quel ragazzo partito giovanissimo dalla sua terra natia ne ha fatta di strada. Nipote di Salvatore Torromino, fornaio crotonese che attorno agli anni 60′ operava attraverso la produzione di pane e pizza con la sua attività allocata in via Sant’Antonio, il quale ha ispirato il giovane nipote che prosegue la sua strada con grandi risultati.

Nelle giornate del 5-6 ottobre a Roma ha preso parte al Pizza World Cup 2021, appuntamento giunto alla sua 19esima edizione che annovera al suo interno diverse categorie: dalla pizza alla pala, alla margherita, passando per marinara e pizza senza glutine, senza escludere la pizza innovativa. A presenziare diversi artisti di uno dei cibi più famosi al mondo, giunti da diverse parti di Europa, come Svezia, Francia e Polonia.

A comporre il lotto dei giudici elementi del calibro di Luciano Sorbillo oltre al Campione francese di pizza Laurent Raimondo.

“Ho portato la pizza senza glutine, un prodotto che ho iniziato a studiare e proporre dal 2014 – ha dichiarato Salvatore Torromino –  anche perchè la mia compagna è celiaca. Ho avuto la spinta e la motivazione per fare una buona pizza senza glutine. Mi sono così ritrovato a Roma a gareggiare per la categoria della pizza senza glutine al Pizza World Cup, aggiudicandomi il terzo posto. Non mi aspettavo la vittoria sinceramente. In concomitanza lo chef del gruppo “Andiamo Osteria” Giovanni Balzini ha partecipato allo “spaghetto d’oro” aggiudicandosi il secondo posto”.

C’ tanta soddisfazione nelle parole del talento crotonese che anche se a distanza continua a lanciare, con la sua maestria, segnali d’amore per la sua terra.

“Sono davvero felice di aver portato un altro risultato a casa – ha sottolineato -, dedico questa vittoria alla mia compagna alla mia famiglia, ai miei amici, alla mia terra ovvero la Calabria dove sono nato, dopo aver girato in diverse nazioni capisco quanto sia apprezzata la cucina italiana e la pizza e so che questi riconoscimenti all’estero valgono tanto perché la gente ricerca sempre di più la vera cucina italiana. Posso dire che ricercano pizzerie e ristoranti con equipe sempre più preparate e al passo coi tempi con le tecniche di impasti innovativi e condimenti tradizionali ma in chiave contemporanea che è il concept dove lavoro come Executive Pizza Chef  nel gruppo “Andiamo Osteria” e che vede la presenza come Executive Chef anche di Giovanni Balzini. La cucina della nonna rivisitata in chiave contemporanea”.

L.V.

Sfoglia la gallery: