Home Cultura e Spettacolo Il Polo Museale della Calabria si apre agli studenti

Il Polo Museale della Calabria si apre agli studenti

Gli alunni dell'Istituto "Pitagora" hanno incontrato il direttore Angela Acordon
0
Il mondo della tecnologia – news- scadenza 5 novembre
Reale Mutua – sezione post
CrotoneOk – Banner News
Crotone Service – Banner News
Omcs – Banner News
Rlm – Banner News
Michele Affidato – sezione post

Angela Acordon, direttore del Polo Museale della Calabria, ha incontrato nei giorni scorsi 60 studenti del Liceo Classico “Pitagora” di Crotone.

L’incontro, tenutosi nell’Aula Magna, rientrava nelle iniziative previste per il corso “AUREUS” che mira all’implementazione delle ore di studio di Storia dell’Arte dal primo anno e non dal terzo. Nell’anno scolastico 2017/2018 il Liceo, diretto da Maria Fontana Ardito, ha ampliato la propria offerta formativa attivando nella sezione “D” il corso “Arte Tutela Restauro ed Educazione all’Uso del Patrimonio Artistico”, di cui è referente la docente Maria Francesca Greco.

Angela Acordon, dopo l’introduzione della vicedirigente Carmen Barbieri, si è intrattenuta per oltre due ore con gli studenti raccontando loro l’esperienza maturata negli anni, attraverso vari incarichi, nel mondo dell’arte. Dal 2000 dipendente del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo presso la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Liguria con qualifica di Storico dell’Arte Direttore, Angela Acordon, da qualche tempo alla guida del Polo Museale calabrese, ha spiegato ai ragazzi le diverse professioni che ruotano attorno all’arte ed ai beni culturali, le varie figure impegnate nel settore e che vengono formate attraverso percorsi di studi universitari. “Donne e uomini che devono essere sempre più preparati e dotati di tutte quelle nozioni indispensabili per operare in un settore importante ed affascinante poiché -ha spiegato- si lavora su beni di valore inestimabile e di proprietà della comunità”. Lo ha fatto con dovizia di particolari citando le esperienze svolte sul campo in qualità di progettista in lavori di restauro, facendo riferimento alle tecniche utilizzate per la redazione delle schede necessarie alla catalogazione delle opere d’arte.

Concludendo l’incontro Angela Acordon, facendo un breve accenno a qualche difficoltà incontrate nel suo incarico calabrese, e ringraziando la docente Maria Francesca Greco per la possibilità offerta nel poter parlare con i giovani studenti, ha invitato i ragazzi ad impegnarsi negli studi con passione, dedizione e voglia di apprendere. Il corso Aures nel prossimo mese di febbraio proporrà un nuovo incontro.