Prima Categoria, mister Maiolo saluta lo Scandale

Prima Categoria, mister Maiolo saluta lo Scandale

Mister Francesco Maiolo, autore di diverse storiche promozioni, ha salutato lo Scandale dopo aver guidato la squadra militante in Prima Categoria per due anni, con i campionati conclusi prima per l’evento pandemico. Così ha scritto su facebook. Lo scorso anno ha portato la rosa in seconda posizione di classifica.

Salutarsi non è mai semplice, come nella vita anche nel calcio. E’ difficile spiegare le emozioni che ho provato alla guida dell’ U.S Scandale 1976. Due stagioni non completate causa Covid che mi hanno lasciato tantissimo. In primis l’affetto di tutto il paese, dei tifosi in generale e delle “ Teste Matte” in particolare, che non ci hanno mai abbandonati e sempre incitato. La vicinanza della dirigenza che ha sempre cercato in tutti i modi di non far mancare nulla a me e a miei giocatori.

Resta il rammarico di non aver concluso il primo anno, con la grande cavalcata che ci ha visto protagonisti fino a due giornate dal blocco dei campionati, ma sono riuscito insieme ai ragazzi a conquistare la miglior posizione dei biancazzurri in Prima categoria. Non nascondo che il mio sogno era di vincere il campionato, ed era molto fattibile, anche perchè a otto giornate dal termine ci trovavamo a tre punti dal Caraffa, tutto ancora era in gioco, ma poi si è messa di mezzo la pandemia.

Ci siamo comunque rialzati e con la nuova stagione volevamo portare avanti il progetto. Abbiamo perso diversi giocatori, ma ne sono arrivati altri, che si sono subito messi a disposizione mia e dello staff, con dedizione e professionalità. Le prime quattro giornate come tutti ben sapete non sono andate benissimo, ma mollare era l’ultimo dei nostri pensieri, perché avevamo un grande obiettivo in testa. Il Covid però, ancora una volta ha bloccato i campionati e non c’è stato nulla da fare. Sarebbe stato bellissimo portare un’altra squadra in Promozione dopo Sant’Anna e Caccurese.

Sogno che comunque sta per avverarsi, in questi ultimi giorni tutto è cambiato, infatti, lo Scandale tramite ripescaggio è ad un passo nel conquistare il campionato superiore. Un torneo che questo paese per l’amore che ha verso il calcio merita tantissimo. Ringrazio tutti i giocatori che hanno lottato per la causa biancazzurra insieme a me, ragazzi speciali che amano questo sport e che in queste due stagioni ho avuto la fortuna di avere a disposizione regalandomi grandi emozioni, per me è stato un onore essere il loro allenatore. Un Grazie particolare al mio staff che mi ha sopportato e supportato in questa splendida avventura ed infine la mia gratitudine ai magazzinieri, giardinieri e collaboratori che hanno dato lustro allo storico stadio “L.Demme”.