Prima festa della Polizia Locale Regionale, l’intento è riordinare e innovare il corpo

Prima festa della Polizia Locale Regionale, l’intento è riordinare e innovare il corpo

“La prima Festa annuale della Polizia locale è l’occasione per rinforzare lo spirito di coesione di donne e uomini che quotidianamente dispiegano un impegno gravoso nelle città e nei paesi della Calabria, nonostante le gravi e croniche carenze di organico (oggi del tutto insufficiente ad affrontare le necessità) a cui occorre trovare soluzioni congrue e tempestive”.
L’ha detto il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, intervenendo alla prima Festa regionale della Polizia locale a Reggio Calabria.

Mancuso presiede il Coordinamento della Polizia locale istituito con legge regionale, per riordinare ed innovare il corpo che dipende dagli enti locali dello Stato, attraverso l’istituzione di corsi di formazione professionali specializzanti, la standardizzazione di mezzi di servizio e uniformi e segni distintivi e l’individuazione di criteri e sistemi di selezione omogenei su base regionale per l’accesso al ruolo di agenti ed ufficiali.

Ha aggiunto: “Il compito che ci siamo assunti all’interno del Coordinamento, assieme alla Giunta regionale e agli esponente della Polizia locale, è di dare omogeneità e uniformità alle polizie municipali sul territorio calabrese. Sono convinto che presto raccoglieremo i frutti di questo lavoro sinergico. La sicurezza urbana rappresenta una delle condizioni primarie per un ordinato svolgimento della vita civile”