Rari Nantes Crotone perde la sfida interna con il Pescara

0
Rlm – Banner News

La Rari Nantes Crotone rimane ferma a quota sei punti, perdendo oggi la sfida interna con il Pescara N e PN di Mister Paolo Malara. E’ la squadra abruzzese ad aprire la partita con il goal di Di Fulvio, raggiunto dall’attaccante crotonese Riccardo Spadafora e che bissa successivamente al secondo goal degli ospiti chiudendo il primo tempo in parità (2-2). Sullo scadere del secondo tempo il risultato è ancora fermo sul 2-2, con occasioni da goal per entrambe le formazioni, e il tentativo fallito del difensore (Kr) Giuseppe Candigliota di far segnare sul tabellino il 3-2.

Nel penultimo quarto di gioco la squadra ospite riesce a portarsi in superiorità, raggiunta di volta in volta dalla squadra crotonese con le reti di Paolo Morrone e  Riccardo Spadafora che sigla la tripletta, ma il match viene deciso tutto negli ultimi 22 minuti di gioco con le due reti di D’Aloisio del Pescara (tra cui un rigore), mentre un pallido ultimo tempo vede solamente una realizzazione a firma di Calcaterra che conclude il risultato con il  7-4 per la formazione di Malara.

Abbiamo vinto una partita molto difficile – ha affermato il tecnico del Pescara – la Rari Nantes Crotone è una squadra ben preparata, organizzata, sono molto contento del risultato poichè non è facile per nessuno giocare a Crotone con una squadra di questo livello, nonostante la classifica non dica la verità. Potrebbero avere punti in più, forse hanno avuto un pizzico di sfortuna”.

“Il Pescara – ha continuato – si è comportato molto bene in difesa, non ha giocato molto bene in attacco forse perchè ha giocato individualmente, abbiamo creato tanto ma non abbiamo finalizzato come squadra, e questo mi dispiace“.

 “La partita è stata esattamente come ci aspettavamo, sapevamo che ci avrebbero messo le mani addosso – ha detto il portiere Goran Volarevic, ex nazionale arrivato in Champions Leagueloro adesso a casa vogliono dimostrare e onorare il lavoro che stanno svolgendo, penso che a casa faticheranno anche le altre squadre e stanno dimostrando che è un bel collettivo, noi abbiamo giocato una partita discreta, abbiamo sbagliato molto in attacco ma alla fine il risultato è positivo, e questo è il nostro cammino. Sul mio trascorso in Champsions non ne voglio parlare più di tanto, mi sono messo in gioco nuovamente quest’anno e sono contento con i ragazzi, mi trovo bene, e penso che ogni sfida ti porta a crescere, ti porta a lavorare per raggiungere i traguardi”.

________________________________
Nel terzo tempo viene espulso da Francesco Graziano (Rari Nantes), a cui gli fa seguito nel quarto un componente dello staff tecnico pescarese.

METAL CARPENTERIA RN CROTONE: Conti, Cavallaro, Amatruda, Arcuri, Aiello, Namar, Candigliota, Morrone 1, Spadafora 3, Graziano, Markoch, Latanza, Ruggiero. All. Arcuri

PESCARA N e PN: Volarevic, Di Nardo 1, De Vincentiis, Di Fulvio 1, De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Di Fonzo, D’aloisio 2 (1 rig.), Calcaterra 1, Agostini, Molina Rios 2. All. Malara