#Regionali 2021, De Magistris: «Il Pd calabrese è contrario? Sceglierò uomini e donne credibili»

#Regionali 2021, De Magistris: «Il Pd calabrese è contrario? Sceglierò uomini e donne credibili»

#Regionali 2021 – Lo ha detto Luigi De Magistris,  sindaco di Napoli, su Web Tv Città di Napoli: «La riserva la sciolgo tra domenica e lunedì, mi sono preso un’altra settimana perchè è una scelta politica ma anche una scelta personale. Sono sempre più convinto di sciogliere positivamente la riserva, perchè la sollecitazione mi è venuta dal basso, perchè mi sento profondamente legato alla Calabria, ci andavo da quando avevo 7 anni e ci ho fatto l’estate fino a 21-22 anni, poi ho fatto il pubblico ministero, è una terra che amo, ho tanti legami, ho tanti affetti a me cari, a cominciare da mia moglie che è calabrese».

Il sindaco di Napoli, dunque, se decidesse di candidarsi, lo farà supportato da liste civiche: «E’ una sfida che ha anche delle similitudini, pur con le debite differenze, con ciò che accadde a Napoli 10 anni fa. In Calabria c’è grande voglia di rinascita da parte di associazioni, reti civiche, militanti, amministratori locali e desiderio di lottare per i diritti, la giustizia, l’ambiente e contro le mafie. Se guardiamo a quello che è accaduto in Calabria negli ultimi mesi dalla sanità agli arresti e agli intrecci tra criminalità, politica e istituzioni, ci sono tutti gli ingredienti per una sfida difficilissima e complicata. E’ una scelta difficile che impone dei sacrifici».


E sul Pd calabrese che nei giorni scorsi si era detto contrario alla candidatura di De Magistris nel centrosinistra, così ha risposto: «Sarà con donne e uomini calabresi che hanno storie coerenti e credibili nella lotte alla criminalità organizzata. Se il Pd locale si esprime contro la mia candidatura ciò mi spinge ancora di più. Le sollecitazioni vengono da quel mondo di politiche di territori mortificate da quel ceto politico».