Risplende Santa Chiara, perla preziosa nel cuore del centro storico di Crotone

Risplende Santa Chiara, perla preziosa nel cuore del centro storico di Crotone

Crotone –  Una pioggia leggera ha accompagnato, questa sera, la riapertura delle porte della Chiesa di Santa Chiara, parrocchia nel cuore del centro storico di Crotone, con i fondi dell’8 per mille che hanno permesso il restauro conservativo della struttura sacra.

Diversi interventi hanno interessato la Chiesa appartenuta un tempo alle monache clarisse, i conventuali, i francescani minori e poi gli Stimmatini per volontà di Monsignor Giuseppe Agostino, dove arrivò da studente Giancarlo Bregantini, ordinato diacono, sacerdote e poi consacrato vescovo di Locri-Gerace.

A celebrare la cerimonia eucaristica l’Arcivescovo di Crotone-Santa Severina Angelo Panzetta che, all’esterno della Chiesa di Santa Chiara, ha dato inizio alla funzione religiosa bussando alle porte della parrocchia e benedicendo con l’acqua santa i fedeli riuniti per l’occasione. “Ci venga a trovare più spesso – ha detto un rappresentante dei parrocchiani – per noi la sua visita significherà una pacca sulle spalle”.

Le luci risplendono nell’ex convento di clausura, illuminato e messo a nuovo, tra le gelosie in alto, le statue votive, l’antico organo, e la gente che è tornata a prendere parte alla vita della parrocchia: “Restituiamo questa perla preziosa alla città di Crotone”, ha dichiarato il parroco don Giovanni Barbara. Dopo il restauro è ripresa la pastorale della parrocchia e del centro storico: “Questa chiesa è amata dai crotonesi – ha continuato  – abbiamo ripreso il catechismo, l’oratorio dei bambini e le varie attività. A fine anno riprenderemo probabilmente anche con l’oratorio per gli anziani”.

L’occasione coincide con il 247 anniversario di consacrazione del luogo sacro appartenuto alle monache di clausura. L’animazione dei canti sarà curata dal Liceo Musicale Gian Vincenzo Gravina di Crotone. “Questa sera abbiamo l’opportunità di riaprire ufficialmente la chiesa dopo tanto tempo – ha aggiunto l’Arcivescovo Panzettamolti esperti d’arte dicono che questa sia la più bella chiesa del crotonese. Il mondo ha bisogno della bellezza, e  dobbiamo pensare anche il nuovo, quindi Fondo Gesù che abbiamo consacrato stamane, i quartieri nuovi, ma senza trascurare l’antico perchè la città nel centro storico ha le radici della sua identità, che è sicuramente civile, cittadina ma anche cristiana. Spero che in molti vengano a visitare la Chiesa di Santa Chiara non come ospiti ma come pellegrini”.

Venerdì 5 novembre vi sarà inoltre una   messa di ringraziamento alle ore 17,30 curata dai gruppi parrocchiali, sabato 6 animata dai ragazzi dell’oratorio, e giovedì 11 novembre la giornata dedicata a Santa Chiara con una santa messa alle 17,30 per i benefattori della parrocchia. Sarà possibile visitare la Chiesa ogni giorno dalle 8,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 19,00.

 

Danilo Ruberto