Rotatoria di via Nazioni Unite: il cantiere verrà rimosso

Rotatoria di via Nazioni Unite: il cantiere verrà rimosso

Due incontri con i cittadini, tra i quali un tavolo tecnico, svolti presso la Casa Comunale

Nella giornata di lunedì un primo incontro tra l’assessore ai Lavori Pubblici Leo Pedace e i cittadini di località Farina è andato in scena presso la Casa Comunale, un dialogo “acceso” ma propositivo a seguito dei disagi riscontrati a causa dell’allestimento della nuova rotatoria posta lungo via Nazioni Unite.

Al termine del quale tutte le decisioni sono state rimandate alla giornata di ieri dove per l’occasione è stato allestito un tavolo tecnico che ha visto la presenza tra l’altro oltre che dei tecnici del Comune di Crotone, del dirigente Giuseppe Germinara e di una delegazione degli stessi cittadini.

Diversi i problemi evidenziati a seguito dei recenti lavori: dall’incremento dei tempi di percorrenza alla mancanza di valide alternative, passando per motivazioni tecniche e di sicurezza a quelle prettamente di carattere gestionale.

L’esito del tavolo tecnico sembra avere trovato le parti concordi su un punto, valutare l’utilità della rotonda una volta sgomberata dal cantiere. «Abbiamo avuto garanzie dalla ditta, concordando per la giornata di domenica, di registrare la conclusione dei lavori per la realizzazione del cordolo – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici -. Con i cittadini ci siamo riservati alcuni giorni di valutazione. La volontà è quella di riuscire a capire se una volta liberata la doppia corsia, che avrà una larghezza pari a poco più di otto metri, se si potrà registrare un’alleggerimento del traffico in modo da effettuare valutazioni specifiche entrando nel merito della reale situazione».

Il resto dell’intervista sul prossimo numero di CrotoneOk



Articoli Correlati: