“Route 66”: lo Steak House arriva in città

Nasce nel pieno centro cittadino un’attività che fa della qualità dei prodotti offerti e dell’unicità del locale un suo marchio di fabbrica caratteristico e inconfondibile
0
Astorino Pasta – Banner News

Una location unica nel suo genere, curata nei minimi dettagli allo scopo di offrire una degustazione Steak House in pieno stile “Far West”. è nata negli ultimi giorni lungo la centralissima via Venezia 70, la “Route 66”, attività voluta dal giovane Alfredo Basile. «Ho vissuto per 15 anni a Milano dove ho avuto modo di lavorare in alcune catene e stare a stretto contatto con questo mondo lavorativo. Ad un certo punto, tornato a Crotone ho voluto aprire questa attività, un qualcosa che si potesse differenziare e che potesse ricalcare un suo stile unico e inconfondibile».

Non solo le pietanze dai gusti ricercati, anche la location assume un impronta personale. «Diversi oggetti dell’arredamento sono stati scelti con premura e arrivano da più parti d’Europa. Ci saranno ancora altre novità in questo senso nelle prossime settimane, avendo aperto da poco tutto rimane in “work in progress”, anche se le idee sono chiare e a breve i nostri clienti potranno ammirare una location che si arricchirà di giorno in giorno».

Una caratteristica della “Route 66” è la “sfida”: chiunque voglia cimentarsi potrà lanciare la sfida alla “Route 66” provando a mangiare un panino da 1,9 kg in un tempo di 50 minuti. In caso di riuscita dell’impresa, l’attività offrirà oltre al panino una maglietta, con la foto del vincitore che verrà appesa sulla parete dell’attività in una vera e propria “Hall of Fame”. «E’ un momento della serata che sta riscuotendo grande successo, fino a questo momento nessuno è riuscito a vincere questa sfida. Noi siamo comunque disponibili a tutte le partecipazioni e attendiamo i nostri clienti per servirli al meglio».

Un luogo dove poter assaporare carne di prima qualità con tecniche di cottura personalizzabili. «In famiglia siamo sempre stati amanti della carne da barbecue e in generale del discorso Steak House. La carne, viene servita su pietra lavica rovente, al sangue, in modo che il cliente possa decidere in prima persona il grado di cottura».

Una proposta ampia che riesce a soddisfare ogni genere di richiesta. «Presso la Route 66 i nostri clienti potranno assaggiare il panino Kansas, con 200 g di hamburger al suo interno, il panino California con un interno costituito dalla presenza di un doppio hamburger, ma anche gli anelli di cipolla, i nuggets, le alette di pollo, prescelti più che altro dai giovani, mentre per un pubblico più adulto l’offerta può contare sulla presenza della tagliata di picanha, angus argentino e fiorentina piemontese, costine di maiale etc. Il nostro obiettivo al momento si è soffermato sul miglioramento dell’offerta, provando a perfezionarci in modo da migliorare la qualità dell’offerta».

Un biglietto da visita inconfondibile è infine il look presente all’esterno dell’attività, che si abbina perfettamente allo stile di “Route 66” con la presenza di una rifinitura in simil legno che richiama a pieno lo spirito che anima l’operato di questa attività.