San Dionigi l’Areopagita: Crotone in festa per il suo Patrono (VIDEO)

0

Expert – News – scad. 20/10/2019

Quando ancora non è inverno ma le piogge iniziano a farsi sentire, si celebra la festa di San Dionigi l’Areopagita, primo vescovo di Crotone. Questa mattina 9 ottobre i “portici” colorati a festa hanno accolto i dolciumi, le delizie e i palloncini per i bambini. In Piazza Duomo il suono delle campane si è unito a quello della banda musicale che, come da tradizione, ha preceduto la benedizione del grano e delle sementi, frutto della terra e del lavoro dell’uomo.

Sì, è la festa di San Dionigi l’Areopagita, protettore della nostra città che con il volto del martirio è custode di Crotone: «C’è un contatto sorprendente che vi è tra una persona che è vissuta nel primo secolo dell’era cristiana – ha dichiarato mons. Domenico Grazianie Crotone che non era neanche Diocesi ma ha guardato a San Dionigi l’areopagita. La scelta di San Dionigi è avvenuta per una forma di connaturalità tra la sensibilità dei crotonesi e il pensiero di questo Santo che è stato un personaggio di primissimo piano, quando il cristianesimo ha cominciato a rivestirsi di dimensioni culturali. Questa giornata è uno degli aspetti più belli del popolo crotonese. E il mio saluto va sopratutto al popolo di Dio che vive nelle contrade rurali».

Come da tradizione, in Piazza Duomo sono stati benedetti i mezzi da lavoro e il frutto della terra e della fatica dell’uomo, le sementi. Dal lavoro dell’uomo ne uscirà un buon frutto. Al termine della benedizione  e la recita della nuova preghiera in onore del Santo, tratta dagli Atti degli Apostoli, mons. Domenico Graziani ha celebrato insieme al clero cittadino il Solenne Pontificale. Alle 17,30 i Vespri e poi la processione per le vie della città.

.