San Giovanni in fiore abbandona la Zona Rossa

San Giovanni in fiore abbandona la Zona Rossa

San Giovanni in Fiore (CS) – Da martedì 4 maggio San Giovanni in Fiore è in Zona arancione. Tuttavia, ciò non significa che possiamo abbassare la guardia. Dobbiamo invece mantenere prudenza, disciplina e responsabilità.

Gli ultimi dati ci hanno aiutato, è evidente. Le misure regionali e comunali si sono rivelate chiaramente utili, come peraltro ci hanno confermato le autorità sanitarie. Rischiavamo un’esplosione dei contagi, che invece non si è verificata, nonostante la presenza della variante inglese del nuovo coronavirus.

Ringrazio tutti voi: per la consapevolezza, la maturità e la pazienza. Mi rendo conto delle difficoltà e dei disagi, ma abbiamo fatto quanto possibile per salvaguardare la salute pubblica e allontanare il peggio, malgrado il Comune abbia strumenti e poteri limitati.

La campagna vaccinale sta procedendo bene, grazie all’impegno dei sanitari e dei volontari, al sostegno dell’amministrazione comunale e al costante rapporto tra le istituzioni coinvolte.

Ora, ci sono due mezzi per proteggere i nostri cari, l’economia e il lavoro: i vaccini e la coscienza personale. Stiamo lavorando perché l’Asp garantisca ancora più vaccinazioni al giorno. Serve quindi ulteriore buon senso da parte di ciascuno: nell’accesso ai negozi, nel rispetto delle norme igieniche e di comportamento, nel tenere le distanze prescritte e nell’evitare assembramenti. Insieme, possiamo uscire da questo periodo così duro.