Savelli, riaprono le porte del Parco Astronomico Lilio

Savelli, riaprono le porte del Parco Astronomico Lilio

Savelli (KR) – Dopo un lungo letargo forzato il Parco Astronomico Lilio di Savelli riapre le porte ai privati, alle scuole, agli appassionati e ai ricercatori. Purtroppo gli ultimi due anni appena trascorsi a causa della pandemia hanno determinato il blocco totale di tutte le attività in presenza e ad oggi il Parco Lilio è in fase di ripresa anche perché certamente gran parte del lavoro svolto negli anni precedenti al Covid-19, è andato perso.

Ormai basta però guardare indietro e piangersi a dosso, infatti grazie alla situazione nazionale in netto miglioramento, il Parco Astronomico Lilio riapre totalmente le proprie porte coadiuvato dal grande entusiasmo dei propri operatori e dalla voglia di fare grandi cose per il bene culturale e scientifico di tutto il territorio.

Nonostante le prenotazioni sono state aperte da poco, il Parco Lilio è stato letteralmente invaso da visitatori e appassionati che nelle giornate di apertura al pubblico occuperanno gli spazi comuni per la didattica astronomica, e torneranno finalmente a vedere le stelle. Diverse le novità in cantiere che uniranno le scienze astronomiche altre discipline e che faranno certamente innamorare i visitatori che vorranno trascorrere una giornata tra i boschi di Savelli e il Parco Lilio, infatti le attività astronomiche saranno accompagnate da molteplici eventi come trekking, yoga, mostre e convegni. L’obiettivo del Parco Lilio è quello di creare un grande connubio tra l’astronomia e il mondo circostante poiché si ricordi che certamente l’Universo e ciò che accade sulla terra hanno molto in comune.

Ad oggi lo staff del parco è composto da ragazzi volontari e dai gestori, Michele Caccia, Antonino Brosio, Antonio Giardino e Antonella Tripodi che ce la stanno mettendo tutta, nonostante le mille difficoltà, affinché il Parco Lilio ritorni a essere un punto di incontro tra l’uomo e l’Universo e un punto di eccellenza del meridione per le scienze astronomiche e ambientali. Al Parco Lilio collaborano da tempo già alcuni enti del terzo settore come l’Associazione Astronomica Luigi Lilio che dal 2017 ha gestito la parte relativa alla divulgazione e alla ricerca scientifica e dal 2020 l’Associazione Verso il Cambiamento di Crotone che si occupa dell’organizzazione di eventi a tematica ambientale e della logistica, grazie a queste associazioni, ad oggi, sono nate collaborazioni concrete con diverse altre associazioni del territorio, che permetteranno non solo di ampliare l’offerta ma di creare un legame solido con tutte le realtà e poter dare così ai visitatori un servizio full immersion all’interno di uno dei posti più belli di tutta la regione.

Si inizia subito il 2 giugno prossimo con l’evento “ Astronomi per un giorno” dove i visitatori uniranno il trekking nei boschi alle attività di Planetario e Osservazione Astronomica al telescopio e che già ha raccolto tantissime adesioni, seguiranno in giugno e luglio eventi dedicati a raduni, yoga, notti sotto le stelle in tenda, calici di vino e ad agosto ci sarà l’ Astro…Fest seconda edizione”, un grande festival dell’astronomia con 10 giorni di eventi per adulti e soprattutto bambini e che vedrà la partecipazione di grandi astronomi e scienziati di fama internazionale.

Per poter seguire e iscriversi alle attività del Parco Lilio basta seguire i canali social o il sito internet appena rinnovato www.astrosavelli.it. Anche l’attività scientifica non sarà da meno, sono stati infatti attivate collaborazioni con nuovi enti di ricerca molto interessati agli strumenti del Parco Lilio e collaborazioni nazionali con strutture simili, queste permetteranno di indagare sulle origini di alcuni dei più strani fenomeni del cosmo e il telescopio di Savelli sarà certamente uno dei protagonisti.

Tanto è stato fatto per poter ripartire, ma ancora molto c’è da fare per poter realizzare tutto quello che lo staff del Parco Lilio ha in programma, ma con l’entusiasmo e l’impegno che da sempre contraddistingue questo gruppo di ragazzi, certamente, la strada sarà meno in salita.