Scuola, domani la prima campanella in Calabria

Scuola, domani la prima campanella in Calabria

Notte prima del rientro. Domani gli studenti calabresi torneranno in aula dopo le vacanze estive. Tutto è pronto per il suono della prima campanella di questo nuovo anno scolastico segnato ancora dalla pandemia.

Studenti, dirigenti, personale e genitori, dovranno fare ancora i conti con il Covid. E se nulla cambia per gli allievi che come lo scorso anno dovranno indossare la mascherina, mantenere il distanziamento fisico e igienizzare le mani, per il personale, per i genitori e per tutti gli operatori che devono per lavoro entrare nelle scuole, è obbligatorio presentare il green pass la cui procedura di controllo è agevolata dall’utilizzo di una piattaforma interoperabile nazionale, predisposta dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con quello della Salute.

L’obbligo di possesso e il dovere di esibizione della certificazione verde non si applicano ai soggetti che, sulla base di idonea certificazione medica e in conformità alle indicazioni del Ministero della Salute (circolare n.35309/2021) sono esenti dalla campagna vaccinale.

In caso di mancata esibizione della certificazione verde COVID-19, il personale docente e ATA non può accedere o permanere nell’istituzione scolastica e viene considerato assente ingiustificato. La violazione dell’obbligo di possesso/esibizione della certificazione determina l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria. A decorrere dal quinto giorno di assenza ingiustificata, inoltre, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti retribuzione e altri compensi/emolumenti. La riammissione in servizio è subordinata al possesso di valida certificazione verde. La sospensione del rapporto di lavoro non è qualificabile come sanzione disciplinare.