Scuola, ritornano le gite scolastiche: le novità

Scuola, ritornano le gite scolastiche: le novità

L’allenamento delle restrizioni legate alla pandemia e la diffusione del Covid-19 permettono nuovamente di parlare di uno degli eventi più attesi fagli studenti, le gite scolastiche.

Come si legge su Orizzonte Scuola “uno dei passaggi della bozza del decreto sul tavolo del Cdm, all’articolo 9, che regola il capitolo scuola, prevede infatti la possibilità di svolgere uscite didattiche e viaggi di istruzione, ivi compresa la partecipazione a manifestazioni sportive“.

Ma c’è un’altra novità, che stavolta riguarda i docenti. È possibile – o almeno è in valutazione da parte del Ministro Bianchi – che i docenti siano remunerati per la partecipazione alle gite: sempre meno professori infatti si rendono disponibili ad accompagnare le classi in gita.

Quello economico sarebbe, quindi, un incentivo sostanziale.

Le gite o viaggi d’istruzione si prefiggono il miglioramento della conoscenza del territorio italiano e dell’Unione Europea nei suoi molteplici aspetti, naturalistico-ambientali, economici, artistici, culturali.

Per i viaggi all’estero, obiettivo è anche l’approfondimento culturale e linguistico del Paese di destinazione.