Serie A, dopo un buon primo tempo il Crotone si arrende all’Inter, Stroppa: «Non va bene così»

Serie A, dopo un buon primo tempo il Crotone si arrende all’Inter, Stroppa: «Non va bene così»

 Il primo goal della Serie A del 2021 è stato messo a segno da Nicolò Zanellato al San Siro: il Crotone di Stroppa, reduce dalla vittoria interna con il Parma, non riesce nell’impresa milanese e, dopo un buon primo tempo nella sua prima partita dell’anno, perde il match pagando troppi errori in difesa.

«Il terzo e quarto goal troppo facile fare i goal per l’Inter – ha detto il tecnico – quello che mi dispiace è che si poteva uscire con un risultato diverso, meritatamente diverso, senza tener conto di aver di fronte una squadra straordinaria. Abbiamo perso l’occasione per lo meno di mettere in difficoltà in più tempo la squadra avversaria. Abbiamo dimostrato che comunque possiamo fare le partite in una certa maniera, al di là dell’aspetto tecnico, anche caratterialmente, in maniera più determinata e determinante sugli episodi. Non va bene così, devi metterci qualcosa in più, per quello che poi è successo poteva essere un risultato diverso».

Un buon Crotone ha fatto la sua partita nel primo tempo, con un Inter che ha detto poco, per poi cedere nella ripresa: «Abbiamo sbagliato nell’ultima situazione che avevamo creato, poi la partita si è fatta difficile, in salita. Abbiamo regalato qualcosa al di là della qualità dell’Inter, siamo stati bravi nel riportare in parità la partita. Peccato per quel terzo e quarto goal, ha cambiato l’atteggiamento». 

Sulla difesa del Crotone ha così risposto: «Io parlo individualmente, Lukaku ha fisicità, qualità nel tenere la palla, ma non puoi farlo girare in quella maniera lì, potevamo fare sicuramente fare di più. Sul 3-2 abbiamo mollato di intensità, non so se è un calo fisico o mentale, potevamo fare di più».

Il 6 gennaio il Crotone tornerà in campo, questa volta all’Ezio Scida, affrontando la Roma di Fonseca: «L’esigenza di fare punti c’è sempre, pensando alla vigilia di queste partite i pronostici sono diversi, però la squadra dimostra di poter guadagnare qualcosa in più ma bisogna fare qualcosa in più perchè al di là della forza fisica e tecnica dell’Inter a volte si può approfittare di situazioni che alla lunga possono essere insormontabili. Rojas? E’ un elemento da poter valorizzare, se si allena così e mi migliora a tenere il campo perchè no, può entrare di più nelle partite».