Serie B, Crotone-Cittadella 0-0: rossoblu belli ma sfortunati, il Cittadella resiste allo “Scida”

Serie B, Crotone-Cittadella 0-0: rossoblu belli ma sfortunati, il Cittadella resiste allo “Scida”

Pomeriggio assolato allo Scida per questa prima partita dell’anno del Crotone tra le mura amiche.

Mister Modesto contro il Cittadella schiera di nuovo Saro in porta, esordio per Golemic da due gioorni tornato a Crotone, Marras e Kargbo sugli esterni d’attacco con Maric prima punta, Mulattieri va in panchina.

Il Crotone parte subito forte e prende in mano le redini della gara, con il Cittadella che si mette dietro in attesa della giusta ripartenza.

Al quinto minuto colossale palla gol per il Crotone, Maric azzecca il diagonale che consente a Mogos di entrare in area da destra, appoggio rasoterra per Marras che da ottima posizione prova a piazzare il piatto ma la palla è debole e centrale.

Il Crotone continua a premere anche se il Cittadella si chiude bene. Al 12ecismo, bel cross di Sala con Kargbo che prova la girata ma la palla finisce a lato di poco.

La partita è a senso unico, per ora, anche se il Crotone non riesce ad approfittare della supremazia territoriale, manca sempre l’ultimo tocco che consentirebbe ai rossoblu di andare in porta.

Al 22esimo e al 25esimo il Crotone spreca malamente due bellissime ripartenze, in entrambi i casi, prima Marras e poi Kargbo sbagliano l’ultimo tocco che avrebbe consentito ad un rossoblu di presentarsi solo davanti a Maniero.

Al 30esimo prima serio pericolo nell’area rossoblu, con una serie di cros in area da parte del Cittadella che, però, non riesce a trovare la conclusione giusta.

Al 36esimo altra occasionissima per il Crotone, con Kargbo che entra in area sulla linea di fondo e poggi al centro, Mogos controlla la palla, ma non tira e poggia su Marras il cui sinistro si perde alto sulla traversa.

Al 40esimo, altra occasione per i rossoblu, con Marras liberato da Mogos a destra, cross per Nedelcearu che in girata impegna Maniero in tuffo, sulla ribattuta ne Sala ne Kargbo trovano la zampata giusta.

Passano tre minuti e il Crotone va nuovamente vicino al gol. Marras pennella un cross sul quale si presenta Mogos che di piatto, da ottima posizione, non inquadra la porta.

Il primo tempo termina così, con le squadre che vanno al riposo a reti inviolate. Il Crotone è stato in costante pressione offensiva, mancando l’appuntamento con il gol per frenesia o per poca precisione. Oggettivamente c’è stato poco Cittadella nei primi 45 minuti, merito anche di un Crotone che ha conquistato il campo e non lascia respirare i centrocampisti granata. Peccato per le occasioni mancate. In avanti serve un po’ di cattiveria in più. Ora tocca al mister tenere alta l’attenzione della sua squadra per rientrare in campo con la stessa “fame” con cui ha affrontato il primo tempo.

La ripresa comincia con una novità nelle fila del Cittadella: Gorini inserisce Laribi e Baldini per Danzi e Beretta.

Il copione nel secondo tempo non è cambiato: Crotone sempre in attacco ma senza diventare mai pericoloso, sempre a causa dell’ultimo passaggio che non arriva mai.

I rossoblu continuano a premere ma il bunker del Cittadella regge senza troppi affanni.

Modesto prova a cambiare in avanti e toglie Mogos e Marras con Calapai e Cangiano.

Al 65esimo ennesima palla gol per il Crotone, questa volta è Awua a sprecare malamente calciando altissimo da buobna posizione.

Passano pochi minuti ed è di nuovo Awua ad avere la palla buona ma questa volta il piede di un difensore devia in angolo. Sul corner successivo dopo una mischia la palla finisce a Kargbo che scarta MAniero ed insacca, ma l’attaccante rossoblu è in fuorigioco e Abbattista annulla.

Fino a questo momento della partita, il Cittadella non è mai riuscito a varcare la linea di centrocampo, ma la pressione rossoblu per ora non ha fruttato il gol meritato.

Gorini apisce il momento e lancia un messaggio alla squadra inserendo l’ex Tounkara al posto di Antonucci.

Ma è sempre il Crotone che attacca e chiude gli avversari nella propria trequarti.

Al 72esimo ci prova Cangiano con una serpentina in area ma Maniero respinge con i pugni.

Modesto inserisce Mulattieri al posto di Maric.

Il Crotone tira un po’ il fiato e il Cittadella ne approfitta per conquistare un po’ di campo e affacciarsi dalle parti di Saro. Al 79esimo, Abbattista si inventa una punizione dal limite per il Cittadella, Baldini prova la palla a giro, ma Saro in tuffo leva la palla dall’angolino.

Modesto capisce il momento di difficoltà e inserisce Kone e Nicoletti.

La partita si sposta sul piano dei nervi ed il signor Abbattista perde un po’ la rotta e si fa scappare la gara dalle mani.

Sono quattro i minuti di recupero assegnati durante i quali si gioca veramente poco visto che l’arbitro fischia ogni contatto.

La partita finisce così con un pareggio che sta strettissimo al Crotone che non è riuscito a trovare il gol nonostante una partita dominata.

Continua la striscia positiva dei rossoblu ma da gare del genere ci si aspettano i tre punti, anche perchè il Crotone, che esce tra gli applausi della Curva Sud, ha necessario bisogno di accorciare la classifica.

 

Tabellino:

Crotone 3-4-2-1

Saro, Nedelcearu, Golemic, Cuomo, Mogos (Calapai 60′), Estevez (Kone 83′), Awua, Sala (Nicoletti 83′), Marras (Cangiano 60′), Kargbo, Maric (Mulattieri 73′).

All. Ciccio Modesto

 

Cittadella 4-3-1-2

Maniero, Mattioli, Perticone, Frare, Benedetti, Vita, Danzi (Laribi 45′), Branca, Antoniucci (Tounkara 69′), Berretta (Baldini 45′), Okwonkwo (Varella 76′).

All. Edoardo Gorini