Siamo proprio arrivati alla frutta

0

Una domanda che spesso mi viene posta di frequente è l’integrazione della frutta nella dieta del proprio cane. In generale è un buon alimento poiché contiene molte vitamine, fibre e minerali. Le differenze tra frutti ci portano a somministrarne alcuni invece che altri. Essendo la frutta un alimento generalmente zuccherino non bisogna mai eccedere con le quantità.

Possiamo somministrare con estrema tranquillità il mirtillo, la mela, la pera, il melone, la banana, il succo di melograno, anche gli agrumi sono un ottimo frutto ma con la loro acidità nel tempo vanno a creare problemi dentali. I frutti che invece dobbiamo somministrare con estrema moderazione sono quelli con tasso zuccherino alto e sono fichi, fichi d’India, ananas, banane mature e papaya.

Da evitare invece sono i seguenti: ribes e uva in tutte le sue forme contengono tossine che provocano seri disturbi renali, avocado tossico per cuore e polmoni, molto pericolosi sono i semi o i noccioli di molta frutta del tipo pesche, albicocche, susine, mela poiché contengono sostanze simil cianuro che creano intossicazioni gravi.

La frutta secca in generale grazie al contenuto alto di fosforo potrebbe creare a calcoli. Quindi fatevi sempre consigliare da un Medico Veterinario se voleste somministrare frutta al vostro animale sia tipo sia quantità ed i vostri amici a quattro zampe ve ne saranno grati.

Gaetano Marrazzo