Sotto l’albero giocattoli sicuri

Sotto l’albero giocattoli sicuri

Nella scelta dei regali da far scartare ai più piccoli ricordatevi di seguire piccole e semplici regole di sicurezza. Difendersi da acquisti sbagliati è possibile, basta un po’ di attenzione

Mancano pochi giorni al Natale ed è tempo di pensare ai regali soprattutto a quelli che scarteranno i più piccoli. Proprio per loro però è importante scegliere giocattoli sicuri.

Il Comitato Difesa Consumatori vuole offrire a tutela dei consumatori che solitamente proprio in questo mese si accingono all’acquisto dei giocattoli portando alla loro conoscenza come scegliere giocattoli “sicuri” senza tracce di sostanze potenzialmente pericolose e a quali “caratteristiche e certificazioni” bisogna fare attenzione, insomma una guida per orientarsi anche in base alla “tipologia” e ai “materiali scelti”. Difendersi da acquisti sbagliati è possibile così come assicurare ai nostri bambini dei giocattoli “puliti”.

Ecco alcuni consigli che potranno esservi utili. Considerare l’età: al momento dell’acquisto è importante valutare l’età indicata per l’utilizzo di quel giocattolo. Può infatti contenere parti piccole che i bambini potrebbero ingerire, oppure non essere assolutamente indicato per essere morso o messo in bocca. Scelta dei materiali: sarebbe bene scegliere materiali naturali, come ad esempio il legno, piuttosto che la plastica. Certificazioni: importante scegliere giocattoli certificati per bambini che vantano dunque nell’etichetta indicazione di essere Ecocert, OEKO-TEX® (sistema di controllo e certificazione indipendente), GS e Spiel Gut (questi ultimi certificano l’assenza di sostanze tossiche). Il marchio CE, apposto dal produttore stesso, dichiara che quel giocattolo è conforme ai regolamenti europei. Giocattoli profumati: questa tipologia sarebbe da evitare in quanto a maggior rischio di contenere sostanze tossiche.

Ricordate di prestare particolare attenzione ai giocattoli che si acquistano soprattutto per i bambini più piccoli, sotto i tre anni, che tendono a mettere tutto in bocca. Ma vediamo adesso per tipologia di gioco come scegliere al meglio.

Il Comitato fornisce poi altri consigli utili soprattutto al giusto utilizzo del giocattolo. è bene ad esempio lavare il gioco e farlo asciugare all’aria: sarebbe importante, ogni volta che si ha un nuovo gioco, aprirlo, lavarlo e lasciarlo asciugare e riposare per alcune ore o giorni all’aperto in modo che i composti organici volatili possano andare via; controllare che il giocattolo non abbia parti che si staccano, potenzialmente pericolose soprattutto per i bambini più piccoli; ricordare la regola che “meno è meglio”. Acquistiamo quindi meno giocattoli dando priorità alla qualità per far felici i nostri bambini che potranno anche giocare in tutta sicurezza.