Su Antica Kroton il consigliere Meo dice: «Non rischiare che possano essere seguiti interessi di parte»

Su Antica Kroton il consigliere Meo dice: «Non rischiare che possano essere seguiti interessi di parte»

Crotone – Così scrive il consigliere Fabrizio Meo:

Mi rivolgo alle mie amiche ed amici consiglieri di maggioranza: carissimi Floriana, Paola, Carmen, Ginetta, Antonella, Giada, Dalila, Anna Maria, Chiara, Vincenzo, Nicola, Domenico Pio, Domenico, Santo Vincenzo, Paolo Maria Francesco, Iginio, Alessandro e carissima Carmen Giancotti consigliera che con raro entusiasmo e coraggio, più di me, condivide le motivazioni cui faccio cenno. Mi rivolgo a Voi con lo stesso spirito che abbiamo condiviso assieme a tutti gli altri candidati nelle liste che hanno portato Vincenzo Voce a governare questa nostra amata Città. Sono certo che Voi siate ancora “armati” almeno del mio stesso spirito di servizio nei confronti di questo martoriato territorio. Se in queste ultimissime settimane non dovesse essere arrivata questa mia profonda convinzione, me ne scuso con tutti Voi e con la Città.


Sono caratterialmente intransigente, soprattutto quando sono convinto di dover combattere battaglie di trasparenza per una efficiente azione amministrativa». Poi, dopo aver appreso le risultanze di documenti di una società per le indagini geofisiche effettuate in Piazza Mantegna e Piazza della Resistenza per “verificare” l’indirizzo più adeguato degli scavi da effettuare con i fondi Antica Kroton, continua:  «Nuovamente giornalisti ed attivisti sanno prima di noi consiglieri comunali cosa accade ed è accaduto in città con l’impiego di soldi pubblici. Nella Commissione Consiliare Cultura che mi onoro di presiedere questo, all’unanimità, avevamo prima scongiurato che continuasse ad accadere e poi preteso di poter conoscere e sulle stesse confrontarci, carte e documenti che ancora oggi possono e debbono essere vagliate e corrette affinché non si debba rischiare che possano consumarsi altri iter procedimentali anomali, errori o, ancora peggio, che possano essere seguiti interessi di parte a scapito di quelli collettivi.

Rivolgo a tutti Voi un appello accorato e, per certi versi, disperato. Fatevi avanti Voi col vostro spirito di sempre e pretendete che sia consentito l’accesso agli atti richiesto e voi stessi aderite, all’ulteriore mozione che  Consigliere Comunale Fabrizio Meo noi Consiglieri comunali, ci accingiamo a riportare in Aula consiliare e che Voi stessi avete votato in Commissione cultura; anzi, scrivetene un’altra più bella e più giusta ma portiamo in aula tutte le carte di Antica Kroton e pretendiamo, tutti assieme, che prima di qualsiasi rimodulazione si accerti cosa è più giusto programmare e controfirmare. Abbiamo una responsabilità più alta di tutti i passati e futuri consiglieri comunali. Quella di non farci dire che ANCHE NOI che ci siamo presentati come nuovo e come si usa dire con l’alito più pulito di sempre, siamo stati gli stessi di sempre».

Consigliere comunale
Fabrizio Meo