Suore della Divina Volontà, una storia di condivisione

Suore della Divina Volontà, una storia di condivisione


Sono passati cinquant’anni da quando le suore della Divina volontà sono arrivate a Crotone, nella parrocchia del Sacro Cuore nella borgata San Francesco. Cinquant’anni in cui, con spirito di servizio e la preghiera nel cuore, queste donne venute dal Veneto hanno condiviso un cammino anche con le donne crotonesi. «In questi anni – racconta suor Caterina si sono coltivate tante relazioni, tanti incontri. Si è condiviso molto non solo nella parrocchia ma in tutto il territorio di Crotone».

Una realtà aperta, pronta a tendere la mano, come hanno fatto con le tante donne che nel Centro Noemi hanno trovato un punto di rifugi, un luogo non solo di consolazione ma soprattutto di rinascita e crescita, spirituale e personale. Un centro che ha operato e continua a operare proprio «nell’ambito della carità» per mettersi in ascolto e accogliere le istanze di un intero territorio. Le suore della Divina Volontà hanno dato tanto alla nostra città e tanto, in questi anni, hanno anche ricevuto dai crotonesi che suor Caterina dice «ci hanno insegnato a sentire come sentono loro. Abbiamo fatto nostra la loro capacità di mettersi in relazione. I crotonesi ci hanno donato molto rispetto alla condivisione all’ascolto, alla comprensione e insieme abbiamo deciso i percorsi e i cammini da intraprendere».

Quello che si augura la congregazione è di continuare ad essere una presenza significativa per Crotone, un punto di riferimento e progettare insieme un futuro per la città. In occasione di questo importante anniversario, la congregazione ha organizzato una serie di eventi ed incontri. Il 26 novembre alle 9;00 si svolgerà il convegno dal titolo “Comunità che sentono”; alle 18;00 sarà celebrata una messa in memoria della Madre fondatrice Beata Gaetana Sterni. Sabato 30 novembre ci sarà un ritiro spirituale. Domenica primo dicembre, invece, la messa proprio per rendere grazie del dono di queste suore nella nostra città.