Tampone dopo tampone, proseguono gli allenamenti dei Mida Achei Crotone

Tampone dopo tampone, proseguono gli allenamenti dei Mida Achei Crotone

Sono iniziati i primi cicli di tamponi per i Mida Achei Crotone che stanno preparando la nuova stagione sportiva per il campionato di Terza Divisione il quale avrà inizio il 25 aprile con una trasferta a Catania, in casa degli Elephants. Mentre l’esordio casalingo è fissato al 2 maggio: si giocherà allo stadio Baffa di Cotronei, per la situazione della chiusura degli impianti sportivi crotonesi, in attesa che sia ripristinato il Settore B.

In attesa del coach canadese Wayne Jacobs, gli allenamenti procedono ai campi Macrillò, unitamente alle Athenas, le guerriere greche, che aspettano di dare il meglio nel campionato di Flag Football che le attende.


«Noi come ogni anno abbiamo un programma di allenamento che prevede la condizione fisica, e le schede che ci ha preparato il coach canadese, il quale sarà qui a breve – ci ha detto il capitano Francesco Perri – Il 25 aprile abbiamo una partita fra le più importanti perchè è contro il Catania, e contro di loro sarà una bella sfida per la testa di girone». Sul  lockdown dello scorso anno, che ha modificato la nostra vita e i nostri comportamenti, ha detto: «Per degli atleti come noi è stata veramente dura stare fermi, quello che ci unisce e fortifica è proprio quello che si crea in questa famiglia».

A capo degli allenamenti coach Francesco Caruso: «L’allenamento odierno mi fa vedere i progressi dei ragazzi che stanno svolgendo da due mesi – è il suo pensiero – l’assenza delle strutture sportive grava parecchio però, devo aggiungere. Catanzaro come città dello sport nella parole e nei fatti in pratica ha tante strutture sportive da offrire alla sua provincia, mentre qui a Crotone dobbiamo ringraziare la struttura Macrillò, con un sintetico di nuova generazione. Ma la struttura è fuori città, e in molti hanno difficoltà a raggiungere questa sede».

E tra coloro che devono raggiungere il campo di allenamento fuori città ci sono anche le Athenas: «Noi siamo molte emozionate e prontissime per affrontare le altre squadre – ha concluso Erika Carusoci stiamo preparando con i limiti di questa brutta situazione pandemica, ma utilizzeremo i nostri punti di forza».

Danilo Ruberto