Terzo pareggio consecutivo del Crotone, mister Stroppa: «Credo che il nostro destino sia nelle nostre mani»

Terzo pareggio consecutivo del Crotone, mister Stroppa: «Credo che il nostro destino sia nelle nostre mani»


Crotone – Terzo pareggio consecutivo per il Crotone, risultato di parità sopraggiunto dopo il vantaggio iniziale siglato da Andrea Barberis dagli sviluppi di un calcio di punizione. La rete dell’ex, quella portata a segno da Marcello Trotta rovina i piani del Crotone che si vede raggiungere in classifica dall’Ascoli. Ad analizzare il match a caldo è stato il tecnico rossoblu Giovanni Stroppa.

«Non portiamo a casa i tre punti ed è difficile commentare in negativo questa gara. E’ una partita fatta, meritata e che si poteva portare a casa. Ci sono stati episodi dubbi nella direzione di gara, diventa difficile commentarla in negativo. Dopo avere fatto gol qualche episodio l’abbiamo regalato, quando arrivi sotto porta e non riesci a chiudere la partita questo è il calcio».

Il tecnico si sofferma sul momento vissuto dalla sua squadra.

«Ci sono segnali positivi, la squadra ha fatto un’ottima prestazione ma al di la di questo bisogna portare a casa i punti. Per la mole di gioco creata già sarebbe un peccato vincere solamente uno a zero. Mancano sette partite, non ci si può fermare dopo una prestazione del genere pensando di avere perso tutto solamente perchè il Cittadella ci ha raggiunto. Credo che il nostro destino sia nelle nostre mani. Quello che mi lascia ottimista è la prestazione mentale e fisica espressa dalla squadra».

L’allenatore è rammaricato per il risultato finale.

«Venire qui e giocare in questa maniera su un campo del genere ha dimostrato che la nostra è stata una prestazione eccellente. Diventa difficile commentare una gara del genere, esci con un punto ma meritavi la vittoria».

L.V.