Torna un anno di CrotoneOK – «Rileggendo le pagine di quest’anno Crotone non è ultima in tante cose»

Torna un anno di CrotoneOK – «Rileggendo le pagine di quest’anno Crotone non è ultima in tante cose»

Un anno di CrotoneOK  – Un altro anno è ormai giunto al termine. è tempo di bilanci e resoconti. In casa Briefing si lavora alla nuova edizione dell’ormai tradizionale speciale “Un anno di Crotoneok” che raccoglie tutti gli eventi e tutte le notizie dell’anno che si chiude.

Racconti, parole e fotografie, volti ed eventi per narrare dodici mesi tra storie e personaggi.

Un progetto nato nel 2011 da un’idea del Direttore responsabile delle testate CrotoneOk e IlRossoblu Antonio Gaetano.

Pagina dopo pagina vi riproporremo quello che insieme abbiamo vissuto, quello che vi abbiamo raccontato con l’inconfondibile stile del nostro giornale. La positività sarà ancora una volta il filo conduttore della rivista che, per il secondo anno consecutivo e dopo il successo ottenuto lo scorso anno, si presenta a voi lettori con un look decisamente più elegante e anche più appropriato per dare il giusto lustro ai protagonisti.

Patinata e illustrata sarà il vero almanacco di quello che è successo.

Tre i premi che assegneremo: Il Personaggio Ok, Un Ok in Rossoblu – Premio Giuseppe Messinetti e il Messaggio Ok, e poi anche una Menzione speciale.

Sceglieremo poi i personaggi ai quali attribuiremo, mese per mese, un “Ok” che vuole essere anche un grazie per aver regalato alla città un segnale di positività nei diversi ambiti: dallo sport all’associazionismo, dall’arte alla cultura. Insomma intraprenderemo per voi e con voi un viaggio temporale nei dodici mesi che abbiamo vissuto.

Noi siamo già al lavoro, con l’ottimismo di sempre continuiamo a sfogliare le pagine dei nostri giornali.

«Come ogni anno – commenta Antonio Gaetano – siamo impegnati per presentare una splendida sintesi delle belle cose accadute nel 2022. Non è facile, non lo è mai. Dopo un periodo davvero difficile, tra pandemia, guerra e crisi economica, ri-leggere notizie che fanno bene al cuore è sempre entusiasmante. Già da qualche settimana ci siamo resi conto che nonostante tutto, c’è davvero tanta voglia di tornare a vivere e crescere come comunità. Questo è possibile grazie a tutti quei crotonesi che con impegno, determinazione e tenacia, non hanno mai smesso di credere che qualcosa si può sempre fare anche quando sembra che tutto sia inutile».

Ad accompagnare la redazione nella realizzazione del progetto, non solo un lavoro meticoloso ma anche quella voglia di rivalsa che è tangibile in questo periodo nel nostro territorio: «Vogliamo abbattere quello spirito di rassegnazione che aleggia in troppi cuori e in troppe menti – aggiunge il direttore – e lo vogliamo fare dando risalto ai nostri concittadini che portano in alto il nome della nostra città, che si rimboccano le maniche, non si arrendono e soprattutto fanno!».

Il riferimento è anche alla recente pubblicazione delle classifiche di Italia Oggi e de Il Sole 24 Ore che ancora una volta relegano Crotone ultima provincia d’Italia per Qualità della vita: «Sicuramente – continua il direttore – qui manca tanto, questo è fuor di dubbio, ma facendo mie le parole di monsignor Panzetta, ad esempio, Crotone non è di certo ultima per solidarietà. Lo abbiamo dimostrato e continuiamo a farlo. Non ci sono classifiche che tengono davanti a quell’incredibile senso di appartenenza che proprio nei momenti bui riusciamo a mostrare. Con il nostro speciale vogliamo andare oltre e dimostrare che Crotone, i crotonesi, sono primi anche in tante altre cose: “leggere per credere”».

Intanto fervono anche i preparativi per la consegna dei riconoscimenti. Lo scorso anno l’evento è stato rimandato a causa del Covid ma per questa edizione l’intenzione è quella di tornare con una serata che sarà un vero elogio alle eccellenze e sarà anche l’occasione per consegnare i premi assegnati lo scorso anno.