Torromino sul podio della “Swiss Cup”

Il giovane pizzaiolo, originario della città di Crotone, ha ottenuto un buon risultato in occasione della partecipazione al campionato svolto nella città di Zurigo in Svizzera
0

Rienzi Store – News

L’arte della pizza, un mestiere antico che attinge i suoi segreti alla tradizione e all’innovazione. La città di Crotone può contare su un valido rappresentante in giro per il mondo, si tratta del giovane Salvatore Torromino pizzaiolo non solo per mestiere ma sopratutto per amore di questa nobile arte. Un figlio di questa terra che opera nella lontana Australia.

Oggi, quel ragazzo partito giovanissimo dalla sua terra natia ne ha fatta di strada, venendo inserito nei mesi scorsi all’interno di un libro, una raccolta che tratta la storia dei 200 migliori pizzaioli al mondo fatta con una selezione accurata dall’associazione A.O.C.R.I, un riconoscimento avvenuto grazie all’Associazione Pizzaioli in Giro per il Mondo di cui ne è membro. Nipote di Salvatore Torromino, fornaio crotonese che attorno agli anni 60′ operava attraverso la produzione di pane e pizza con la sua attività allocata in via Sant’Antonio, oggi il giovane nipote prosegue la sua strada con grandi risultati.


Uno di questi è arrivato con la partecipazione al primo Campionato Swiss Cup 2019 svolto nella città di Zurigo in Svizzera in occasione del Food Festival Italiano, organizzato dalla Federazione Internazionale Maestri Pizzaioli nelle giornate del 21 al 23 giugno. Per Salvatore Torromino la gioia del secondo posto nella “pizza napoletana”. In giuria tra gli altri anche il noto pizzaiolo napoletano Luciano Sorbillo, Marco Quintili vincitore de “Il Boss delle Pizze”, Alfonso Saviello, Giovanni Cauli e Abramo Fini, per un parterre di grande spicco e spessore nell’ambito gastronomico della pizza. Organizzatore dell’evento è stato il presidente della FIMP Raffaele Tromiro, ovvero la Federazione Internazionale Maestri Pizzaioli.

Una competizione articolata in tre distinte categorie quella del Campionato Swiss Cup 2019 tra le quali quella dedicata alla “pizza classica”, “pizza napoletana” e “pizza in pala”. «Essermi aggiudicato il secondo posto nella categoria “pizza napoletana” è per me un grande piacere e onore – ha sottolineato Salvatore Torromino -, la mia volontà è quella portare sempre più in alto la bandiera di Crotone con la mia passione per la pizza».

L.V.