Traffico in tilt: arrivano le scuse dell’assessorato ai Lavori Pubblici

Traffico in tilt: arrivano le scuse dell’assessorato ai Lavori Pubblici

L’allestimento della nuova rotatoria di via Ada Negri ha causato non pochi disagi alla viabilità. Ma diversi minuti di coda prima di potersi spostare dalla periferia verso le zone interne della città. La un disagio accentuato nelle ore di punta, in tra chi si accinge ad accompagnare i figli a scuola e chi si reca sul posto di lavoro.

Arrivate a serata di ieri le scuse da parte dell’assessorato ai Lavori Pubblici presieduto da Leo Pedace che, in attraverso una nota, la ha voluto rassicurare la cittadinanza.

“Gentilissimi abitanti del quartiere Farina ci scusiamo del disagio che state vivendo in questi giorni e comprendiamo tutte le vostre legittime proteste.

Tuttavia i lavori della rotatoria si sono resi necessari per l’alto tasso di pericolosità di quell’incrocio dove solo nel 2017 si sono verificati oltre 60 incidenti stradali.

E’ chiaro che siamo in fase di cantiere e in attesa della completa realizzazione dell’opera, in questo momento rappresenta un ulteriore ostacolo alla viabilità.

Ma non è l’unico problema.

 Via Nazioni Unite rappresenta l’unica arteria di collegamento che negli anni per l’alto insediamento urbano si è rivelata insufficiente. Ormai sono anni che quella strada rappresenta un problema per i collegamenti di quanti vivono a Farina.

E purtroppo non si è mai pensato ad alternative.

Ecco perché In questi mesi stiamo lavorando ad una soluzione alternativa.

Una ulteriore nuova strada di collegamento che possa agevolare lo scorrimento del traffico veicolare nella zona.

 Non vogliamo escludere da questo nuovo percorso i residenti e per questo sarà presto organizzata una riunione aperta nel quartiere Farina in cui discuteremo insieme e durante la quale sarà importante il vostro prezioso contributo.

In questi giorni in cui si completerà il cantiere relativo alla rotonda vi chiediamo, rinnovandovi le scuse, di diversificare, per coloro i quali è possibile, gli orari di uscita e di rientro”.