Un cammino a piedi da Cirò a Crucoli per scoprire un mondo nuovo

Un cammino a piedi da Cirò a Crucoli per scoprire un mondo nuovo

Il Cammino della Magna Grecia, idea lanciata negli anni scorsi da alcuni volontari cittadini riunitisi oggi in associazione, sta diventando concretezza grazie alla collaborazione istituzionali di alcuni comuni ed enti che stanno sposando attivamente e con entusiasmo l’iniziativa. Nella scorsa domenica 30 gennaio è stato fatto un sopralluogo al tracciato del Cammino che dovrebbe collegare i comuni di Cirò e Crucoli sul Cammino. Il sopralluogo fa seguito all’incontro con i rappresentanti dei comuni di Cirò Marina, nella persona dell’Assessore al turismo e cultura Virginia Marasco; di Cirò, nella persona del Consigliere con delega al turismo Cataldo Scarola e di Crucoli, nella persona del Vicesindaco Giuseppe Liotti.

“Il Cammino della Magna Grecia è un’iniziativa lanciata dalla Vicepresidente dell’Associazione Passi Consapevoli Claudia Rubino, giornalista esperta di cammini, e sposata subito dal Direttivo dell’Associazione, avente la finalità di valorizzare il territorio della provincia di Crotone attraverso un nuovo modo di fare turismo che ripercorre il più antico modo di viaggiare, ‘slow’ per eccellenza, ossia il viaggio a piedi – spiega la Presidente Adele Scorza – Il Cammino riguarderà molti dei comuni del crotonese, e formando un anello che abbraccerà la provincia di Crotone, lambendo anche la provincia di Cosenza con il Comune di San Giovanni in Fiore, passando per Mesoraca, Cutro, Le Castella-Isola, Capo Colonna-Crotone, Scandale, Santa Severina, Caccuri, Belvedere Spinello, Rocca Bernarda, Petilia, Casabona, Carfizzi, Cirò, Cirò Marina, Crucoli, solo per citarne alcuni”.

“Abbiamo accolto con grande interesse la proposta dell’Associazione Passi Consapevoli, poiché riteniamo che il turismo sostenibile sia la strada maestra per la valorizzazione dei nostri territori, caratterizzati da numerose bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche – è il commento del Vicesindaco di Crucoli Giuseppe Liotti, che sta collaborando nella realizzazione dell’iniziativa – E’ un’iniziativa che non comporta oneri aggiuntivi per i comuni ma, nello stesso tempo, è ricca di potenziale per attrarre turisti e camminatori in borghi ancora poco conosciuti della nostra provincia. Il tratto individuato grazie alla collaborazione con il geologo Francesco Gagliardi, da Cirò a Crucoli, è quasi interamente su fondo sterrato e attraversa località in cui è possibile ammirare la tipica fauna e flora delle aree mediterranee, peculiarità che, insieme alle eccellenze agroalimentari e artigianali dei nostri comuni, saranno in grado di stupire i camminatori italiani ed esteri”. Dello stesso parere sono anche i rappresentanti dei Comuni di Cirò Marina e Cirò.

“Riteniamo che la proposta dell’Associazione Passi Consapevoli sia di grande interesse, anche perché le nuove tendenze del turismo vanno senza dubbio nella direzione del trekking e del turismo lento – afferma l’Assessore al turismo e cultura Virginia Marasco del Comune di Cirò Marina – stiamo valutando con attenzione il miglior percorso da proporre nell’ambito del Cammino, al fine di presentare le numerose bellezze del nostro territorio ai futuri camminatori”.

“Il Comune di Cirò presenta un territorio variegato, fatto di una parte più prossima al mare e di una collinare – spiega Cataldo Scarola, Consigliere con delega al turismo del Comune di Cirò – pertanto, lavoreremo con impegno per valorizzare, nell’ambito dell’interessante iniziativa del ‘ Cammino della Magna Grecia’, la nostra offerta turistica”. L’iniziativa fa seguito agli incontri già realizzati nelle scorse settimane con i comuni di Caccuri, Cerenzia e San Giovanni in Fiore, nonché con il Consorzio di Bonifica Alto Crotonese e con Parco della Sila, e sarà seguita dalla condivisione di apposito Protocollo d’intesa e dai sopralluoghi alle altre tappe.