Un ponte umano per salvare delle vite: «Vorremmo riabbracciarli tutti»

Un ponte umano per salvare delle vite: «Vorremmo riabbracciarli tutti»

C’erano tutti questa mattina nella Prefettura di Crotone dopo il salvataggio in mare di alcuni migranti, soccorrendo un’imbarcazione arenata a 50 metri dalla spiaggia. I migranti salvati nella notte del 3 novembre sono 88, dopo aver creato una catena umana insieme alla Guardia Costiera, prendendo in braccio i bambini arrivati in Italia dopo il viaggio della speranza e  portandoli in salvo.

Il Prefetto di Crotone, Carolina Ippolito, nell’occasione ha ringraziato tutte le forze dell’ordine presenti quella sera per il gesto compiuto, mettendo a repentaglio la propria vita in una notte di freddo e vento: «Sì, molti non hanno visto mai il mare, e hanno avuto paura», ha dichiarato emozionato l’ispettore di Polizia  Luigi Crupi. «Quando siamo intervenuti sul posto c’era già la Guardia Costiera – ha continuato  – al nostro arrivo la Capitaneria di Porto aveva già una strategia, con una zattera di salvataggio anche se il vento e il mare erano forti. Poi abbiamo pensato di legare una cima in poppa, abbiamo creato un cordone umano, con una sinergia che non era stata pianificata. I principali pericoli sono gli incagli sotto costa, a noi ci preoccupava non tanto la lontananza ma l’oscillazione». Gli operatori della Polizia di Stato vorrebbero reincontrare quei bambini e quei migranti salvati in mare, ha concluso:  «Vedere il padre che ti affida la cosa più preziosa, il figlio, questo ti ripaga. L’abbraccio non me lo dimenticherò mai».

I cinque poliziotti appartengono all’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico:  «L’aspettò del soccorso è normativamente previsto – ha dichiarato il Questore di Crotone Marco Giambrae il personale ha compiuto un’azione di cui siamo tutti orgogliosi. Hanno dato lustro a tutta l’amministrazione della pubblica sicurezza e della Polizia di Stato».

Quella notte è stato creato un ponte tra l’imbarcazione e la riva con gli uomini di Croce Rossa, Polizia e Guardia costiera, entrando in acqua e salvando le vite umane:  «Un’occasione per ricordare che c’è tutta una struttura che lavora su turni e che va ringraziata per il sostegno dato all’attività – ha aggiunto il Comandante della Capitaneria di Porto Vittorio Aloial di là dei riflettori spesso nel silenzio e nella discrezione vengono svolte azioni del genere ogni giorno».

In un primo momento la zattera utilizzata per il salvataggio  non ha funzionato, poichè il vento ha spezzato la corda che la reggeva, valutando dunque di legare una corda alla poppa facendo un ponte umano: «Noi dobbiamo ringraziare la collaborazione tra le forze di polizia che in questo intervento si sono messi con noi – ha detto un funzionario dei Vigili del Fuoco, Gaetano Longoabbiamo la strategia di avere una squadra di intervento ed è stata una delle cose migliori».

«Questo che è accaduto ha avuto un’eco a livello nazionale e non volevo che venisse sotta valutata a livello locale – sono le parole del Prefetto di Crotone – perchè di sbarchi a Crotone ve ne sono spesso. Forse non si è portati a dare una certa importanza,  e ho voluto che fossero tutti presenti. Devo nuovamente ringraziare tutte le persone del mio ufficio che quotidianamente sono coinvolte in questa attività. Ringrazio la Croce Rossa, l’Asp e il 118, perchè partecipano pure loro alle attività di soccorso».

Capitaneria di porto/Guardia Costiera

Grado/Qualifica Cognome Nome
Tenente di Vascello (CP) MISCIOSCIA Pierdomenico Valerio

Guardia Marina (CP) MARCELLO Alessio Rosario

2° Capo Np MALLIA Gaetano

Sotto Capo di 1^Classe Scelto Np LACALENDOLA Umberto

Sotto Capo di 1^Classe Scelto Np SCRASCIA Ivan

Sotto Capo di 1^Classe Scelto Np ROVITO Giovanni

Comune di 2^ CL Np CORDI’ Giorgio

 

Polizia di Stato

Grado/Qualifica Cognome Nome

Vice Ispettore CRUPI Luigi

Agente Scelto LE ROSE Michele

Agente Scelto AGRESTI Riccardo

Agente BERALDO Luigi

Agente FARRIS Giovanni

 

Vigili del Fuoco

Grado/Qualifica Cognome Nome

Ispettore Antincendio Esperto LONGO Gaetano

Capo Squadra Esperto LAROSA Giuseppe

Vigile Esperto ARABIA Carlo (specialista Speleologo Alpino Fluviale)

Vigile Esperto USSIA Domenico ( specialista Speleologo Alpino Fluviale)

Vigile Esperto SANSONE Alessandro

Vigile Esperto PANETTA Bruno

Vigile Esperto MANICA Natalino

Vigile Esperto DONADIO Gianluca

 

Prefettura di Crotone – Cerimonia per