Un protocollo tra ConfCommercio Crotone e DaMe per sostenere le donne in difficoltà

Un protocollo tra ConfCommercio Crotone e DaMe per sostenere le donne in difficoltà

Confcommercio Crotone offrirà servizi gratuiti alle ospiti del centro DaMe social housing gestito dalla impresa sociale Kairos, E’ stato siglato infatti nei giorni scorsi un protocollo d’intesa per sostenere lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio. Il protocollo, infatti, si rivolge alle persone più fragili, e alle ospiti del Social Housing di Crotone.

L’accordo, che prevede diversi servizi gratuiti, si estenderà  anche alle province di Catanzaro e Vibo Valentia: “Supporti per la formazione personale, start up e la possibilità di interagire con le attività lavorative tramite gli associati di ConfCommercio – ci ha detto il direttore di ConfCommercio Calabria Centrale Giovanni Ferrarelli i protocolli che impattano sull’aspetto sociale rivestono sicuramente un valore molto importante anche dal punto di vista umano, perché rivolti a migliorare le condizioni dei più deboli. Oggi, grazie al connubio tra Kairos e Confcommercio si concretizza un importante momento di coesione sociale.”

Un segno alla società di Crotone per stare vicini alle donne, vogliamo partire da Crotone e dare un cambiamento sostanziale verso la femminilità“, sono le parole del presidente di ConfCommercio Crotone Antonio Casillo. ““Anche questa volta – ha concluso  – Confcommercio ha colto con entusiasmo l’occasione di dare il proprio contributo a chi opera attivamente nel sociale

DaMe è il primo Social Housing a Crotone: la residenza che offre ospitalità, dai 6 ai 12 mesi, a ogni donna – anche con bambini – che abbia compiuto 18 anni e si trovi senza abitazione o abbia necessità o desiderio di cambiarla, a causa di difficoltà personali, familiari, lavorative, economiche, sociali. Il progetto “DaMe” non è una classica struttura assistenziale: la residenza è affidata alle coinquiline che gestiscono gli spazi privati e comuni in piena autonomia e responsabilità. “Sono tre anni quasi di Social Housing di Crotone – ci ha detto Francesca Zimatore di Kairos – questo è un protocollo di intesa attraverso il quale si offre l’opportunità a donne in difficoltà di trovare una propria autonomia e una propria realizzazione contribuendo, così, ad una crescita sociale ed economica del territorio”.

“Il protocollo firmato oggi – ha dichiarato Luca Greco Presidente di Kairos – dà continuità all’idea che sta alla base del progetto “DaMe” e si fonda sul comune intento di promuovere e valorizzare la creatività del capitale umano femminile, offrendo la possibilità di individuare un’opportunità di lavoro inteso, non solo come mezzo di sostentamento, ma, soprattutto, come momento di realizzazione personale.”

DaMe vuole promuovere l’autonomia delle donne che desiderano abitarla, perciò concilia famiglia e lavoro, grazie allo spazio educativo “Zia Mariù”, aperto anche a tutti i bambini della città; e offre corsi di formazione professionale certificati che consentono l’inserimento lavorativo e sociale delle donne che vivono in residenza. La residenza delle donne sarà sempre accompagnata, nei mesi, con competenza ed empatia, tramite percorsi individualizzati, supporto psicologico, educativo, sociale, legale.

Da sinistra nella foto: Rosaria Pulvirenti ConfCommercio, Francesca Zimatore (Kairos), Giovanni Ferrarelli direttore di ConfCommercio, Antonio Casillo direttore di ConfCommercio, Luca Greco (Kairos), Emilia Noce (ConfCommercio Crotone).