Undici anni fa monsignor Staglianò vescovo di Noto

Undici anni fa monsignor Staglianò vescovo di Noto


Era il 2 aprile di undici anni fa quando la diocesi di Noto si apprestava a dare il suo benvenuto a un nuovo vescovo in arrivo dalla vicina Calabria, ed esattamente da Crotone. Monsignor Antonio Staglianò inizia così il suo servizio nella comunità siciliana.

Anni di preghiera ma anche di attenta presenza sul territorio ma soprattutto anni vissuti insieme ai fedeli, soprattutto ai giovani. Monsignor Staglianò è da tutti conosciuto anche come il vescovo “che canta”. Il pastore è solito infatti citare nelle sue omelie brani musicali, cantati sui palcoscenici da grandi artisti e riproposti dal pulpito offrendo alla comunità il senso del vangeli con un linguaggio ben diverso dal solito ma sicuramente più efficiente.

È scritto anche in una nota della Diocesi di Noto:“ Attraverso la Pop Theology ci sta proponendo una predicazione del Vangelo che arriva all’intelligenza di tutti, mediante il linguaggio comunicativo della musica, della letteratura, della poesia e di ogni altra forma espressiva capace di dire la bellezza di Dio”.