Verso il ballottaggio, Vincenzo Voce: «Il risultato dimostra la voglia di riscatto dei crotonesi»

Verso il ballottaggio, Vincenzo Voce: «Il risultato dimostra la voglia di riscatto dei crotonesi»


Tra un sorriso e un saluto da lontano, Vincenzo Voce commenta per le vie della città il risultato delle amministrative. Sarà ballottaggio tra il candidato espressione civica e Antonio Manica (centrodestra) e questi saranno giorni particolari per il professore che domani inizierà le lezioni in aula con i suoi studenti: «I miei alunni – dice sorridendo – mi daranno la carica giusta per affrontare questi giorni prima del ballottaggio».

Non nasconde la sua soddisfazione per un risultato indubbiamente importante con il 36,2% delle preferenze. «Questo dimostra la voglia di riscatto dei crotonesi – spiega Vocedimostra che è possibile cambiare, fare una politica diversa. Dobbiamo ricostruire Crotone rimboccarci le maniche insieme. Io sono pronto ad affrontare questa sfida, non mi preoccupa il lavoro. Abbiamo la possibilità di mandare a casa chi ha ridotto la città in queste condizioni». Voce si riferisce ai candidati della fazione opposta: «Nel centrodestra ci sono i responsabili di quello che chiamo “disastro Crotone”. Credo che il miglior programma è quello fatto dalla credibilità delle persone che dovranno realizzarlo». Il professore di chimica si rivolge poi agli elettori e non solo: «Abbiamo lanciato un appello di apertura sulla condivisione del programma, basato sulla trasparenza, al PD di Iacucci, a quelli insomma, che vogliono una discontinuità con la passata amministrazione. Credo che parte dei voto convogliati a Voce vengano da quell’area».

Sul Movimento Cinque Stelle aggiunge: «C’è un’affinità naturale, e io per primo sono stato un’attivista del movimento, poi ci si divide per stupidaggini, questa volta però bisogna mettere davanti a tutto l’interesse della città di Crotone». Voce parla ancora di cambiamento:  «Ho le mani libere per scegliere le persone competenti, anche tecnici, per dare una vera risposta e una svolta alla città».

Infine ringrazia i suoi compagni di avventura, i candidati delle sue liste che hanno raggiunto percentuali importanti, in primis Tesoro Calabria, secondo partito in città: «Enzo Voce da solo non è nessuno. Ringrazio tutti, i 118 candidati e lo staff, persone straordinarie, tutti volontari perché credo che la politica si deve fare senza soldi».


Come possiamo esserle utili? Chatta con noi