Viaggio nella musica e nella storia a Papasidero

0

OMI Sud – News

Il prossimo 24 Agosto il sito archeologico della grotta del Romito di Papasidero (CS) sarà il meraviglioso e suggestivo palcoscenico naturale dell’evento clou nell’ambito di “Tracce: viaggi tra i segni della nostra storia, preistoria e natura” progetto che ha interessato per un mese il piccolo comune calabrese.

Il progetto realizzato dal Comune di Papasidero, da Calabria Sona e sostenuto dalla Regione Calabria Assessorato alla Cultura con i fondi PAC, investe nelle proprie origini in un territorio che può vantare ricchezze e attrazioni uniche che tutto il mondo ci deve invidiare. Ricchezze che rappresentano tutta la nostra civiltà e la nostra storia e che hanno bisogno di iniziative culturali e di valorizzazione per portarle alla ribalta e incentivare il turismo culturale e naturalistico.


L’evento clou di un programma più ricco e articolato si tiene proprio alle Grotte del Romito un luogo unico e pieno di fascino. Una scelta importante e che mira allo sviluppo di questo territorio. Dalla mattina del 24 Agosto sarà possibile visitare il sito archeologico, il museo e partecipare a laboratori di archeologia divulgativa. Una giornata che unirà la natura, l’archeologia alla musica e alle nostre tradizioni popolari grazie alla presenza di musicisti provenienti da tutta la Calabria con il loro bagaglio antropologico e artistico.

La giornata si concluderà con il concerto al tramonto della Calabria Orchestra, ensemble unico formato da 20 musicisti calabresi pop, jazz ed identitari che rappresentano la tradizione ma anche l’evoluzione della musica calabrese. L’orchestra reduce dal successo del Kaulonia Tarantella Festival e nata lo scorso anno dalla collaborazione tra il festival Radicamenti, il Conservatorio di Cosenza, Calabria Sona e diretta da Checco Pallone, realizzerà un percorso musicale tra “archeologia sonora” e modernità del sound e degli arrangiamenti proponendo un repertorio unico ed esclusivo per raccontare in musica la nostra storia e la sua evoluzione.

Il 24 Agosto quindi si preannuncia una grande giornata, un happening per le grotte e la loro storia, cantastorie, liutai, archeologia sonora, laboratori per bambini e visite guidate per offrire una giornata diversa a contatto con la natura, la storia, la nostra musica e le Tracce della nostra storia unica e millenaria.