(Video) Il Crotone pronto alla sfida con il Chievo Verona «Vincere per rafforzare il sogno promozione»

(Video) Il Crotone pronto alla sfida con il Chievo Verona «Vincere per rafforzare il sogno promozione»

Una squadra grintosa, con voglia di fare bene e conquistare tre punti importanti per la conquista dell’obiettivo finale. Il Crotone che tornerà in campo nella giornata di sabato 20 giugno alle ore 18:00 contro il ChievoVerona all’Ezio Scida dovrà fare di necessità virtù e lottare con tutte le sue forze per cercare il successo. A presentare la sfida della ventinovesima giornata è stato oggi il tecnico rossoblu Giovanni Stroppa.

«Si tratta di una bella incognita, sicuramente non abbiamo il “termometro” della situazione per lo meno fin quando non ci confronteremo in una partita vera. I ragazzi non hanno mai mollato durante la quarantena, abbiamo qualche acciaccato ma è preventivabile. Speriamo di recuperare qualcuno per la prossima gara, per il resto quelli che ci sono stanno veramente bene. L’aspetto mentale? La squadra è concentrata, attenta e non molla mai. Ci sarà sicuramente qualche ragazzo della Primavera aggregato con noi».

L’allenatore si è soffermato anche sulle voci di mercato che vogliono Andrea Barberis (già forte di pre-accordo con il Monza) e Ahmad Benali lontano dal Crotone a fine stagione.

«Rimangono assolutamente due perni della nostra squadra, non mi pongo questo interrogativo perchè sono professionisti modello, sono attaccatissimi alla maglia anzi da quallo che sento Ahmad ha voglia di restare legato a questa società».

Giovanni Stroppa non dimentica la partita del “Bentegodi”, conclusa con una sconfitta per certi versi beffarda e immeritata.

«La gara d’andata credo che sia stata condizionata, lo sappiamo tutti, ma il mio non è uno spirito di rivalsa rispetto a quella gara. Si riparte con un nuovo “mini” campionato, ricominciamo tutti da zero e dovremo essere pronti mentalmente. Fisicamente stiamo bene quindi cercheremo di scendere in campo nel miglior modo possibile».

Ad influenzare la gara il caldo arrivato a fare visita in città nelle ultime settimane.

«Ci sarà molto caldo, sarà importantissimo mantenere l’equilibrio e sbagliare il meno possibile. Assenze? Avremo alcune defezioni ma chi giocherà darà il massimo. Vedremo come gestire la partita, è vero che non amo i cinque cambi ma questa regola ci darà modo di fare rifiatare chi avrà problemi e mettere in campo forze fresche. Ad andare in campo sarà sicuramente la migliore formazione possibile».

L’allenatore rossoblu si è voluto soffermare anche sui delicati distacchi in classifica.

«Noi ci crediamo, abbiamo due punti di vantaggio sul Frosinone, dovremo avere la cattiveria e la consapevolezza di portare a casa un risultato finale che ad oggi ci vede avvantaggiati. Dovremo mantenere questa classifica per mettere tutto il possibile in campo per raggiungere un risultato che per noi sarebbe eccezionale. Il merito di quanto fatto fino ad oggi è dei calciatori, ora ci sarà da fare un altro sforzo, dipenderà tutto da noi».

Il tecnico si immagina una gara non dai grandi ritmi ma combattuta contro il ChievoVerona.

«Sarà una sfida tattica, magari lenta nei ritmi e che potrà andare a folate. E’ questa la fotografia che uno può immaginarsi guardando le gare già disputate in altri tornei. Gli errori saranno  probabilmente più “sanguinosi” per questo bisognerà sbagliare il meno possibile».

 

L.V.