(VIDEO) La generazione Z dei crotonesi Iuliano fa il pieno all’Apollo con Space Monkeys

(VIDEO) La generazione Z dei crotonesi Iuliano fa il pieno all’Apollo con Space Monkeys

Crotone – C’era tanta gente ieri sera alla prima del film Space Monkeys in Calabria presso il Cinema Apollo. Un sogno per i fratelli Iuliano, il regista Aldo, e Severino, sceneggiatore. “Un sogno essere qui dove da piccoli con mio fratello guardavamo i film all’Apollo e nasceva l’amore per il cinema”.

Sì, Aldo di strada ne ha fatta e, con il primo lungometraggio, presenta le sue idee di cinema, sogni, con una pellicola autoprodotta che porta il marchio dei fratelli Iuliano. “Il film racconta le derive della generazione Z, anche ciò che non raccontano ai genitori ma a loro stessi – ha raccontato il regista Aldo Iuliano  vivendo senza confini tra reale e virtuale e questo mi affascinava. Stiamo andando verso lo spazio ma stiamo cercando ancora noi stessi”. In cantiere c’è un film su altre tematiche sociali, ha continuato Aldo Iuliano: “E’ pronto, avrà attori italiani e internazionali, e poi ho una serie in mente su Pitagora, ci stiamo pensando da anni con mio fratello”.

Prodotto da Andrette Lo Conte per Freak Factory con Rai Cinema e il contributo della Fondazione Calabria Film Commission, Space Monkeys è stato girato tra la spiaggia della loro città, Crotone, e il castello di Caccuri. Protagonista del film cinque adolescenti che, durante un party, giocano con un’intelligenza artificiale che sorteggia sfide pericolose.

Una sala gremita per l’esordio assoluto a Crotone,  per la proiezione del film autoprodotto e che ha avuto lunghi anni di lavorazione, dall’idea alla macchina da presa: “Amiamo ciò che stiamo facendo insieme – ha aggiunto lo sceneggiatore Severino Iulianocon Aldo lavoriamo insieme da venti anni, e con questa metodologia di lavoro adottata, io capisco il suo modo di raccontare le storie e vado incontro alla sua visione, e lui viene incontro alla mia”.

La proiezione è stata preceduta  dalla conferenza stampa di presentazione alla quale interverranno Anton Giulio Grande, Commissario Straordinario della Fondazione Calabria Film Commission, Nicola Corigliano, Assessore alla cultura e spettacolo del Comune di Crotone, Aldo Iuliano e Severino Iuliano. Il cinema in Calabria ha bisogno di talenti nostrani, con talenti da esportare – ha concluso Anton Giulio Grande  – la Calabria bisogna di essere valorizzata di quello che è, con i suoi millenni di storia dal punto di vista storico, culturare  e filosofico”.