Home Cotronei Villaggio Palumbo: un nuovo progetto di riqualificazione

Villaggio Palumbo: un nuovo progetto di riqualificazione

0
Crotone Service – Banner News
Michele Affidato – sezione post
Rlm – Banner News
Il mondo della tecnologia – news- scadenza 5 novembre
Reale Mutua – sezione post
CrotoneOk – Banner News
Omcs – Banner News

Cotronei – Una visione strategica, un’impostazione ed un modello che non sono esclusivamente pro Cotronei, ma dal respiro e dal carattere più ampio. Una capacità di progettazione destinata ad essere a beneficio dello sviluppo sostenibile e durevole non solo di questo territorio ma dell’intera Calabria.

È quanto hanno dichiarato, in sintesi, complimentandosi con il Sindaco Nicola Belcastro i consiglieri regionali Giuseppe Giudoceandrea e Seby Romeo, intervenendo all’evento di presentazione del progetto di riqualificazione e valorizzazione del complesso sciistico di Villaggio Palumbo, ospitato nei giorni scorsi al Museo dell’acqua e dell’energia in località Trepido’.

Il Primo Cittadino, soddisfatto con l’assessore al turismo Vincenzo Girimonte, per la forte partecipazione registrata da parte del mondo imprenditoriale e della rete ricettiva e della ristorazione territoriale, ha ribadito gli obiettivi che si intendono perseguire attraverso la valorizzazione e riqualificazione del sito, l’unico in Calabria a gestione privata: destagionalizzare e rendere la stazione fruibile 365 giorni l’anno.

Dalla messa in sicurezza e riqualificazione alla ristrutturazione dei locali per il ricovero delle attrezzature e del mezzo gatto delle nevi; dalla ristrutturazione dei tratti di pista ammalorati al rifacimento dell’intera area di accesso al piazzale seggiovia, incluso il tratto di strada di collegamento della SS179 ed i parcheggi, passando dalla sostituzione, in considerazione dell’imminente scadenza della vita tecnica, degli impianti di risalita con due nuove e distinte seggiovie quadriposto che arriveranno a toccare quota 1646 metri sul livello del mare, passando dal lungolago attrezzato sulle sponde del Lago Ampollino. Sono questi, nel dettaglio, i progetti che interesseranno gli oltre 63,5 ettari, dopo l’acquisto di tutte le aree d’interesse del complesso sciistico.