Consiglio regionale delle Autonomie locali: ecco i nomi dei 22 eletti

Consiglio regionale delle Autonomie locali: ecco i nomi dei 22 eletti

Ha partecipato (ieri alla Cittadella regionale) al voto per i 22 componenti elettivi del Consiglio delle Autonomie Locali il 45% dei sindaci calabresi aventi diritto. In attesa del completamento delle procedure, ai sensi della legge istitutiva del “Cal”, e della proclamazione dei ventidue candidati eletti, che avverrà con decreto del Presidente del Consiglio regionale, si riportano i risultati conseguiti dai candidati per ciascun collegio provinciale.

COLLEGIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

Comuni non capoluogo con popolazione non inferiore a 5 mila abitanti: Mariateresa Fragomeni (Siderno) VOTI 14, Maria Foti (Montebello Jonico) VOTI 46.

Piccoli Comuni con popolazione inferiore a 5 mila abitanti: Alberto Morano (Laureana di Borrello) VOTI 29, Silvestro Garoffolo (Brancaleone) VOTI 26, Vincenzo Oliverio (Melicuccà) VOTI 7.  

Comuni montani: Giovanni Mangiameli (Ciminà) VOTI 29, Sergio Rosano (San Pietro di Caridà) VOTI 31

Comuni di minoranza linguistica: Domenico Penna (Roccaforte del Greco) VOTI 58

COLLEGIO DELLA PROVINCIA DI CATANZARO

Comuni non capoluogo con popolazione non inferiore a 5 mila abitanti: Paolo Mascaro (Lamezia Terme) VOTI 18

Piccoli Comuni con popolazione inferiore a 5 mila abitanti: Carmine Capellupo (Sersale) VOTI 3, Giancarlo Cerullo (Montauro) VOTI 25, Vittorio Scerbo (Marcellinara) VOTI 4, Galdino Dario Amantea (Maida) VOTI 13, Nicola Malta (Olivadi) VOTI 18

COLLEGIO DELLA PROVINCIA DI VIBO VALENTIA

Comuni non capoluogo con popolazione non inferiore a 5 mila abitanti: Sergio Pititto (Pizzo) VOTI 18

Comuni montani: Alfredo Barillari (Serra San Bruno) VOTI 21

COLLEGIO DELLA PROVINCIA DI CROTONE

Presidenti di Consigli comunali: Francesca Aloisio (Cirò Marina) VOTI 2

 COLLEGIO DELLA PROVINCIA DI COSENZA

Comuni non capoluogo con popolazione non inferiore a 5 mila abitanti: Stanislao Martire (Casali del Manco) VOTI 7, Antonio Russo (Crosia)VOTI  8

Piccoli Comuni con popolazione inferiore a 5 mila abitanti: Luca Lepore (Aiello Calabro) VOTI 19

Comuni di minoranza linguistica: Giuseppe Bosco (Firmo) VOTI 3, Vincenzo

Tamburi (San Basile) VOTI 4, Gennaro Capparelli (Acquaformosa) VOTI 5

Presidenti di Consigli comunali: Gaetano Morrone (Rende) VOTI 0, Giovanni Rossi (Cetraro) VOTI 7, Marinella Grillo (Corigliano-Rossano) VOTI 7, Valentina Pastena VOTI 2.

“Definite le procedure per l’insediamento del Consiglio delle Autonomie Locali, auspico – commenta il presidente Filippo Mancuso – che l’organismo possa in tempi brevi azionare le proprie prerogative, affinché, insieme alla Regione, si possa fare una ricognizione puntuale delle difficoltà del sistema degli Enti locali calabresi per calibrare interventi legislativi e scelte amministrative. E’ mia intenzione programmare, d’accordo con il nuovo Ufficio di Presidenza del ‘Cal’, una seduta congiunta, Consiglio regionale e Consiglio delle Autonomie locali, per un esame approfondito delle questioni che più ostacolano l’attività dei sindaci, degli amministratori e delle assemblee”.  Il presidente Mancuso ha ringraziato i sindaci che hanno preso parte al voto: “La partecipazione che si è avuta, è emblematica del bisogno di ascolto che occorre assicurare a chi ogni giorno si dedica alla propria comunità con sacrificio e abnegazione, ma dimostra anche il forte interesse verso l’organismo che il Consiglio regionale mette a disposizione, per potenziare le relazioni della Regione con i 404 Comuni calabresi”.