Voce paga il pegno Mario Megna per puntellare la maggioranza

Voce paga il pegno Mario Megna per puntellare la maggioranza

Crotone – La massima assise comunale della città di Crotone è stata chiamata oggi ad eleggere il nuovo presidente del Consiglio Comunale dopo le dimissioni di Giovanni Greco (leggi qui le motivazioni per cui ha lasciato l’incarico), oggi seduto tra i banchi della maggioranza. Si apre di fatto una nuova fase per l’amministrazione Voce che, con quest’operazione, ha recuperato voti in Consiglio.

Infatti, dopo la votazione della massima assise comunale, su 29 consiglieri presenti (Carmen Giancotti ha abbandonato l’aula prima dell’esercizio del voto) in 20 hanno espresso la propria preferenza su Mario Megna, il quale non ha dichiarato durante la discussione e il dibattito in consiglio di offrire la propria candidatura, 7 invece su Anna Maria Cantafora, eletta nel 2020 con Enzo Voce e oggi passata tra le fila della minoranza. La consigliera di Fratelli D’Italia ha espresso, durante la discussione, di offrire la propria candidatura, supportata ovviamente dalla minoranza.

Ma, prima dell’operazione di voto, i consiglieri comunali hanno tenuto diversi  interventi, per la durata di due ore e mezza, tra toni accesi, accuse e parole di troppo.“Ho ascoltato il Consigliere Greco il quale parlava di voler allargare la maggioranza – ha detto il consigliere Antonio Megna – ma oggi si apre una nuova fase per il Consiglio, con una nuova maggioranza. Mi chiedo come mai i colleghi di maggioranza possano votare chi non ha presentato la propria candidatura, ovvero Mario Megna. Forse è una modalità nuova, e quindi studiata a tavolino”.

Tutta la minoranza, durante gli interventi, ha ricordato al sindaco proprio i tempi di Piazza Marinai d’Italia, durante la campagna elettorale, quando si “gridava” contro la “vecchia” politica” e, tra i “vecchi” politicanti, hanno ricordato che c’era proprio Mario Megna. “Stanchi dei soliti”, è stato detto a più voci, ma oggi i soliti sono in maggioranza con Voce.

Il sindaco Voce si era proposto come  il cambiamento  – ha aggiunto Salvatore Rigacambiamento che dovremmo giudicare a fine consiliatura. C’è gente che fa la valigia per andare fuori Crotone e noi pensiamo a votare il nuovo presidente del consiglio perchè Greco si è dimesso per questa manovra, invece che occuparci di Crotone”.

“Ripetete le stesse cose – ha risposto piccato il primo cittadino replicando alla minoranza – parlate sempre di cambiamento, sempre delle stesse cose, ma io ho portato i fatti, i numeri, non le chiacchere. Ogni due o tre giorni presento firme di progetti già posti in essere, ho quadruplicato il personale dell’ente comunale. Questi sono i fatti, non le parole. Vorrei ricordare ad Anna Cantafora, oggi candidata alla presidenza, che ieri è stata eletta con me nelle liste civiche, e oggi è entrata in un partito. Mario Megna non fa parte di nessun partito”.

Dopo i lunghi interventi, Mario Megna è stato eletto presidente del Consiglio Comunale con 20 preferenze, Anna Cantafora 7, e 2 schede bianche.  “Conoscendo la figura del Consiglio Comunale sarò colui che attenzionerà le problematiche della massima assise, cercherò di agevolare le attività di commissione  – ha dichiarato il nuovo presidente – cercherò soprattutto di immunizzare dai vili attacchi la figura del Consigliere Comunale di Crotone”.